11 aprile 2016
Categoria

AmpliNews

Nuovo, di facile consultazione e di piacevole lettura: diamo il benvenuto ad AmpliNews, il nuovo magazine Amplifon! Qui trovate tanti approfondimenti specialistici sull'udito resi accessibili a tutti e molti consigli su benessere, lifestyle e tempo libero.

 

11 aprile 2016
Categoria
SCOPRI DI PIU'
Indietro

World Hearing Day 2016: proteggiamo l’udito dei più piccoli, ora

 World hearing day 2016
03 marzo 2016
Categoria Prevenzione, cura e tecnologie

World Hearing Day 2016: proteggiamo l’udito dei più piccoli, ora

Quest'anno la giornata internazionale dell'udito è dedicata al benessere uditivo dei bambini.

Oggi, 3 marzo 2016, si celebra la Giornata Internazionale dell’udito, il World Hearing Day.
Quest’anno, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha deciso di dedicare la giornata ai più piccoli, alla protezione dell’udito dei neonati, alla diffusione di linee guida preventive e alla cura dell’ipoacusia infantile, sottolineando l’importanza di intervenire tempestivamente perché…

…I dati parlano chiaro

Il 5% della popolazione mondiale convive con difficoltà uditive gravi. Di essa, circa 32 milioni sono bambini che vivono nelle zone più povere del pianeta. La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha stimato che circa il 60% delle difficoltà di ascolto infantili potrebbero essere tranquillamente evitate tramite adeguate misure preventive. Nel restante 40% dei casi, intervenire attraverso l’applicazione di un apparecchio acustico o di un impianto cocleare potrebbe garantire un completo recupero della capacità di ascolto, consentendo un adeguato sviluppo linguistico e cognitivo del bambino e, con esso, un’ottima interazione sociale.

Dalle cause

Molteplici possono essere le cause dell’ipoacusia infantile. Se alcune di esse sono di natura congenita, altre si manifestano con l’avanzare dell’età. Tra le prime si collocano le infezioni contratte dalla madre durante la gravidanza, mentre tra le seconde emergono l’esposizione a rumori intensi e/o improvvisi, l’assunzione di farmaci ototossici e comuni problematiche a carico dell’orecchio, quali una banale otite, non opportunamente trattate.

Alle soluzioni

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha sviluppato una serie di punti chiave che, con la collaborazione attiva di governi e istituzioni, potrebbero consentire di ridurre notevolmente la percentuale di bambini colpiti da ipoacusia infantile e migliorare le condizioni di coloro che presentano difficoltà percettive. La diffusione di un adeguato programma di vaccinazioni a livello internazionale, il miglioramento delle condizioni di vita della donna in gravidanza (attraverso una modifica delle abitudini igieniche e nutrizionali) e la creazione di gruppi di supporto per i piccoli interessati da ipoacusia infantile e le loro famiglie, sembrerebbero essere il giusto punto di partenza per ridurre la stessa ipoacusia infantile a livello mondiale.

mag 12th 2016

Test dell'udito online

Metti alla prova il tuo udito! Di seguito ti proponiamo un semplice e veloce test online puramente indicativo. Controllare la qualità dell'udito è un gesto di prevenzione importante per il benessere completo!

FAI IL TEST