Vertigini, giramenti di testa e capogiri da cervicale

Ultimo aggiornamento Jun, 21, 2024

Cosa sono le vertigini da cervicale?

Le vertigini da cervicale sono un disturbo molto comune, spesso causato da una postura scorretta o da un movimento errato del collo. Scientificamente, si tratta di una sensazione indefinita di squilibrio e disorientamento spaziale legata al collo.

I muscoli e le articolazioni del collo contengono recettori che inviano informazioni sull'orientamento della testa al cervello, agli occhi e all'orecchio interno. Se questo sistema presenta malfunzionamenti, il cervello riceve dati imprecisi, causando una confusione sensoriale che si manifesta come vertigini.

Prenditi subito cura del tuo udito Fai un test GRATIS

La correlazione tra cervicale e vertigini

Quando la colonna cervicale è compromessa da tensioni muscolari, posture scorrette o alterazioni articolari, può influenzare i recettori sensoriali del collo che trasmettono informazioni cruciali per l'equilibrio e l'orientamento al cervello e all'orecchio interno.

Questi disturbi possono provocare segnali sensoriali distorti o errati, inducendo una sensazione di instabilità, giramenti di testa e vertigini. È importante trattare adeguatamente i problemi cervicali per migliorare non solo il comfort fisico ma anche la stabilità sensoriale e l'equilibrio generale.

Vertigini da cervicale e le diverse casistiche

Le vertigini da cervicale rappresentano un disturbo complesso che può manifestarsi in varie forme e intensità, con o senza dolore. Questo fenomeno è spesso accompagnato da una serie di altri sintomi correlati, rendendo difficile distinguere le cause e gestire efficacemente la condizione.

Esploriamo le diverse casistiche in cui le vertigini cervicali si presentano insieme ad altri sintomi, per comprendere meglio le dinamiche di questo disturbo e le possibili soluzioni.

Dolore cervicale, vertigini e pressione alta

La correlazione tra problemi cervicali, vertigini e pressione alta può essere complessa. I disturbi cervicali, come tensioni muscolari o ernie del disco, possono influenzare l'equilibrio e la postura, potenzialmente causando vertigini.

Questi problemi possono anche compromettere la trasmissione corretta dei segnali sensoriali al cervello, contribuendo alla sensazione di instabilità. Allo stesso tempo, la pressione alta può aumentare il rischio di problemi cardiovascolari, influenzando la circolazione verso il collo e il cervello, il che potrebbe esacerbare i sintomi di vertigini.

Affrontare queste condizioni richiede spesso un approccio integrato che consideri il trattamento dei problemi cervicali, il monitoraggio e la gestione della pressione sanguigna, oltre a strategie per migliorare l'equilibrio e la salute generale. È fondamentale consultare un medico per una valutazione precisa e un piano di trattamento appropriato.

Vertigini da cervicale e nausea

Le vertigini da problemi cervicali possono talvolta essere associate a nausea. Questo fenomeno si verifica perché i disturbi cervicali possono influenzare il sistema nervoso e l'equilibrio, compromettendo la percezione dell'orientamento e dell'equilibrio del corpo.

Quando i segnali inviati al cervello sono alterati a causa di problemi cervicali come tensioni muscolari o compressione nervosa, è possibile sperimentare sensazioni di vertigini che possono causare disagio e, in alcuni casi, portare alla nausea.

Vertigini, problemi di cervicale e acufeni

Le vertigini, i problemi cervicali e gli acufeni sono disturbi che possono spesso manifestarsi insieme, creando una condizione complessa e difficile da gestire. Le vertigini da cervicale sono causate da disfunzioni o tensioni nei muscoli e nelle articolazioni del collo, che possono influenzare l'equilibrio e la percezione spaziale.

Questi problemi cervicali possono anche contribuire all'insorgenza degli acufeni, ossia la percezione di suoni o ronzii nelle orecchie senza una fonte esterna. L'interconnessione tra questi sintomi può essere dovuta a una compromissione dei nervi cervicali, alla ridotta circolazione sanguigna o alla tensione muscolare che altera la normale funzione neurosensoriale.

Comprendere e trattare adeguatamente questa triade sintomatica richiede un approccio integrato e multidisciplinare, che consideri sia la salute cervicale che il benessere generale del sistema nervoso e dell'orecchio interno.

Cervicale e vertigini a letto: cosa fare?

Le vertigini associate a problemi cervicali possono essere particolarmente fastidiose a letto, poiché la posizione può influenzare la tensione muscolare e la postura del collo, aggravando i sintomi. Per gestire questo problema, è importante considerare alcuni accorgimenti:

  • Posizione del cuscino: Utilizzare un cuscino adeguato che supporti il collo mantenendo la spina dorsale allineata. Trovare la giusta altezza e consistenza del cuscino può ridurre la pressione sulle vertebre cervicali;
  • Postura durante il sonno: Evitare di dormire con la testa in posizioni estreme o inclinata può aiutare a prevenire la tensione muscolare. È consigliabile mantenere una postura neutra del collo durante il riposo;
  • Esercizi di stretching: Praticare leggeri esercizi di stretching prima di andare a letto può rilassare i muscoli del collo e migliorare la flessibilità, riducendo potenzialmente le vertigini associate a tensioni muscolari.

Prova il nostro test dell'udito online

Se sospetti di avere un calo uditivo, il nostro test dell'udito online può aiutarti.

Quali sono i sintomi delle vertigini da cervicale?

I sintomi delle vertigini da cervicale possono variare da persona a persona, ma generalmente includono:

  1. Sensazione di instabilità o sbandamento, come se l'ambiente intorno sembrasse muoversi;
  2. Vertigini con una sensazione di giramento o di perdita dell'equilibrio;
  3. Sensazione di testa leggera o fluttuante;
  4. Disorientamento spaziale, con difficoltà a mantenere una posizione fissa o a muoversi in modo coerente;
  5. Sensazione di pesantezza alla testa o rigidità del collo;
  6. Talvolta può essere presente anche dolore al collo o alla parte superiore della schiena.

Questi sintomi possono essere intermittenti o persistenti e spesso sono associati a movimenti del collo, posizioni specifiche o sforzi fisici che aggravano la condizione. 

Le cause delle vertigini da cervicale

Le vertigini da cervicale possono essere causate da diverse condizioni che coinvolgono la colonna cervicale e le strutture circostanti. Ecco alcune delle cause principali:

  • Lesioni traumatiche: Incidenti d'auto con colpo di frusta possono danneggiare i muscoli, i legamenti e le articolazioni del collo, causando vertigini;
  • Postura scorretta: Posizioni errate che coinvolgono le strutture anatomiche del collo possono provocare tensioni muscolari e disfunzioni articolari, contribuendo alle vertigini;
  • Interventi chirurgici pregressi: Esiti di precedenti interventi chirurgici nei distretti anatomici circostanti il collo possono alterare la funzionalità del sistema cervicale e causare vertigini;
  • Artrosi cervicale: L'usura delle articolazioni cervicali può influenzare la stabilità e la mobilità del collo, portando a sintomi come le vertigini;
  • Ernia del disco cervicale: Un'ernia del disco nella regione cervicale può comprimere i nervi e le strutture circostanti, causando sintomi di vertigine;
  • Disfunzione arteriosa cervicale: Problemi con le arterie cervicali, come la stenosi arteriosa, possono compromettere il flusso sanguigno al cervello, contribuendo a episodi di vertigini.

Quanto tempo durano le vertigini da cervicale?

La durata delle vertigini da cervicale può variare notevolmente da persona a persona e dipende da diversi fattori, tra cui la causa sottostante, la gravità del problema cervicale e il tipo di trattamento ricevuto. Ecco alcune considerazioni generali:

  • Episodi acuti: Le vertigini possono durare da pochi minuti a diverse ore in episodi acuti. In alcuni casi, possono verificarsi occasionalmente e durare solo brevi periodi;
  • Episodi ricorrenti: In situazioni croniche, le vertigini possono ripresentarsi periodicamente. La durata di ogni episodio può variare da pochi minuti a qualche ora, ma la frequenza può essere variabile, da giorni a settimane;
  • Trattamento e recupero: Con un trattamento adeguato, come fisioterapia, esercizi specifici per il collo, e, in alcuni casi, l'uso di farmaci o collari cervicali, le vertigini possono ridursi significativamente in poche settimane. In assenza di trattamento o con un trattamento inadeguato, le vertigini possono persistere o peggiorare nel tempo.

Come riconoscere le vertigini da cervicale o da orecchio?

Si può stabilire se le vertigini siano causate da problemi cervicali o dell'orecchio considerando alcuni punti chiave:

  • Sintomi specifici: Le vertigini di origine cervicale sono spesso associate a una sensazione di instabilità o disorientamento, senza necessariamente una percezione di movimento dell'ambiente intorno. Possono essere accompagnate da dolore al collo o rigidità;
  • Movimenti del collo: Le vertigini cervicali tendono ad essere scatenate da movimenti del collo o da determinate posizioni della testa. Ad esempio, piegarsi in avanti, girare la testa rapidamente o tenere il collo in una posizione per lungo tempo può aggravare i sintomi;
  • Esami e valutazioni: Una valutazione medica approfondita può aiutare a distinguere le vertigini cervicali da quelle vestibolari (dell'orecchio interno). Un medico potrebbe eseguire test neurologici, esaminare la mobilità del collo e considerare eventuali sintomi associati come dolori cervicali o tensioni muscolari;
  • Risposta al trattamento: Le vertigini cervicali spesso rispondono positivamente a terapie fisiche mirate a migliorare la postura, la mobilità del collo e a ridurre le tensioni muscolari. Se il trattamento per i problemi cervicali porta a un miglioramento delle vertigini, questo può suggerire una causa cervicale.
{"steps":[{"stepId":"E115-prequalification-have-hearing-loss","title":"Senti le tue orecchie ovattate/tappate?","subtitle":"Lasciati aiutare dai nostri esperti","answers":[{"label":"Si, sento le orecchie ovattate/tappate","nextStep":"FINALSTEP","aptType":"00000017","aptDuration":"60"},{"label":"Non lo so, vorrei capirlo con un esperto","nextStep":"FINALSTEP","aptType":"00000017","aptDuration":"60"},{"label":"No, ma vorrei prevenirlo","nextStep":"FINALSTEP","aptType":"00000017","aptDuration":"60"}]}]}

Rimedi per il dolore cervicale e le vertigini

Come faccio a far passare le vertigini da cervicale? Per alleviare le vertigini da problemi cervicali, esistono diversi approcci naturali e pratici come:

  • esercizi specifici,
  • trattamenti con farmaci,
  • rimedi casalinghi
  • cambiamenti nello stile di vita che possono migliorare il benessere del collo e ridurre le vertigini.

Farmaci per dolore cervicale e vertigini

I farmaci utilizzati per trattare le vertigini associate ai problemi cervicali possono variare a seconda della causa sottostante e dei sintomi specifici. Comunemente, i medici prescrivono farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per ridurre il dolore e l'infiammazione nella regione cervicale, il che può aiutare a alleviare le vertigini.

Gli analgesici sono spesso utilizzati per gestire il dolore leggero o moderato associato ai problemi cervicali, anche se non agiscono direttamente sulle vertigini. In alcuni casi, possono essere prescritti farmaci specifici per trattare le vertigini e migliorare la sintomatologia complessiva. È sempre importante consultare un medico per una valutazione appropriata e un piano di trattamento personalizzato.

Esercizi per vertigini e capogiri da cervicale

Gli esercizi per alleviare le vertigini causate da problemi cervicali mirano a migliorare la mobilità del collo, ridurre la tensione muscolare e migliorare la postura. Ecco alcuni esercizi che possono aiutare:

  • Rotazioni del collo: Ruotare lentamente la testa a destra e a sinistra;
  • Flessioni laterali del collo: Inclinare la testa verso ciascuna spalla;
  • Estensione e flessione del collo: Inclinare la testa avanti e indietro.

Questi esercizi aiutano a migliorare la mobilità del collo, ridurre la tensione muscolare e migliorare la postura, contribuendo ad alleviare le vertigini.

Cerotti per cervicale e vertigini

I cerotti per la cervicale sono una soluzione pratica per alleviare il dolore e la tensione muscolare associati ai problemi cervicali, che possono contribuire alle vertigini.

Questi cerotti, spesso contenenti ingredienti come il mentolo o farmaci antinfiammatori, vengono applicati direttamente sulla pelle nella zona del collo e possono offrire sollievo temporaneo. Ecco alcuni punti chiave:

  • Rilascio di calore: Molti cerotti generano calore, che aiuta a rilassare i muscoli tesi e a migliorare la circolazione sanguigna nella zona cervicale;
  • Effetto antinfiammatorio: Cerotti contenenti farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) possono ridurre l'infiammazione e il dolore;
  • Ingredienti naturali: Alcuni cerotti utilizzano ingredienti naturali come il mentolo o l'arnica, noti per le loro proprietà analgesiche e anti-infiammatorie;
  • Facilità d'uso: I cerotti sono facili da applicare e possono essere indossati sotto i vestiti, offrendo sollievo durante la giornata.

Collare cervicale per vertigini e capogiri

Il collare cervicale è un dispositivo utilizzato per stabilizzare il collo e ridurre il movimento, offrendo supporto alle strutture cervicali. Può essere utile per alleviare le vertigini associate a problemi cervicali. Ecco alcuni benefici:

  • Stabilizzazione: Il collare riduce il movimento del collo, aiutando a prevenire i movimenti che potrebbero aggravare i sintomi delle vertigini;
  • Supporto: Fornisce supporto ai muscoli e alle articolazioni del collo, riducendo la tensione e il carico;
  • Riposo: Promuove il riposo delle strutture cervicali, permettendo il recupero da lesioni o infiammazioni;
  • Rieducazione posturale: Aiuta a mantenere una corretta postura del collo, che può prevenire ulteriori episodi di vertigini.

Integratori per cervicale e vertigini

Gli integratori possono essere utilizzati come parte di una strategia integrata per supportare la salute cervicale e ridurre le vertigini associate.

Ecco alcuni integratori comunemente considerati: mega-3, magnesio, vitamine del gruppo B, vitamina D e curcuma.

Vertigini e infiammazione cervicale: rimedi della nonna

Le vertigini da cervicale possono essere alleviate con alcuni rimedi naturali e accorgimenti che sono spesso noti come "rimedi della nonna". Ecco alcune strategie che possono aiutare:

  • Impacchi caldi: Applicare impacchi caldi sul collo per 15-20 minuti aiuta a rilassare i muscoli e migliorare la circolazione;
  • Massaggi: Massaggiare delicatamente il collo e le spalle può ridurre la tensione muscolare e migliorare il flusso sanguigno;
  • Esercizi di stretching: Eseguire rotazioni, flessioni laterali ed estensioni del collo per mantenere i muscoli rilassati e le articolazioni flessibili;
  • Tisane calmanti: Bere tisane come camomilla, valeriana o passiflora può ridurre lo stress e la tensione muscolare;
  • Buona postura: Mantenere una buona postura durante le attività quotidiane aiuta a prevenire la tensione cervicale che può causare vertigini;
  • Dieta equilibrata: Seguire una dieta ricca di frutta, verdura, proteine magre e grassi sani favorisce la salute generale.
{"steps":[{"stepId":"E114-prequalification-first-notice-hearing-loss","title":"Hai mai avuto difficoltà uditive?","subtitle":"Siamo qui per aiutarti","answers":[{"label":"Sì, vorrei fare un test in negozio","nextStep":"CMB"},{"label":"No, facciamo un test online","nextStep":"CMB"}]}]}
Precedente
Successivo

AmpliNews

Scopri tutte le novità sull'udito e sulle soluzioni audiologiche.
Scopri di più

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro
Store non trovato

Prenota un controllo gratuito presso il centro più vicino a te

Vieni nel centro Amplifon e controlla il tuo udito gratuitamente e senza impegno.