Otoplastica: chirurgia plastica ed estetica delle orecchie

Ultimo aggiornamento Aug, 07, 2021

Cos'è l'otoplastica?

L'otoplastica è un'operazione di chirurgia estetica per correggere gli inestetismi degli orecchie: dalle orecchie a sventola a quelle troppo grandi o malformate.

Come si svolge un intervento di otoplastica

La procedura consiste nell’incisione della parte posteriore del padiglione auricolare per rimodellarne la cartilagine. Nella maggior parte dei casi viene anche asportata una piccola losanga di cartilagine della conca auricolare. L’intervento dura circa un’ora, è indolore e non lascia cicatrici visibili poiché sono nascoste nel solco retroauricolare.

Postoperatorio di otoplastica, cosa fare?

Il postoperatorio dell’otoplastica non richiede cure complesse. Una volta concluso l’intervento, infatti, è bene rimanere a riposo per 48 ore e poi tornare gradualmente alle attività quotidiane evitando sforzi eccessivi.

Il bendaggio protettivo applicato al termine dell'otoplastica deve essere mantenuto per qualche giorno, allo scopo di proteggere le orecchie. Si consiglia di non lavare i capelli fino a quando non si è tolto il bendaggio e, in generale, di non bagnare la zona dell’incisione. È normale avvertire dolore, formicolio e senso d'intorpidimento all'orecchio nelle settimane successive all’intervento. Per ridurre questi fastidi si consigliano spesso farmaci antinfiammatori.

Possibili rischi e complicazioni dell'otoplastica

L'operazione di otoplastica non è considerata pericolosa né invasiva per i pazienti. Tuttavia, come ogni intervento chirurgico, non è esente da rischi e complicazioni, tra cui:

  • cicatrici post-intervento, non visibili perché dietro all’orecchio;
  • infezioni nella sede dell’incisione, spesso risolte con una cura a base di antibiotici;
  • infiammazione;
  • lividi, senso di intorpidimento e indurimento che possono impiegare settimane per svanire del tutto;
  • problemi con le suture;
  • possibili coaguli sanguigni.

Quando si ricorre all'otoplastica

L’otoplastica è un intervento richiesto per risolvere problemi di natura pratica ed estetica, come ad esempio:

  • orecchie sporgenti, a sventola, prominenti;
  • sporgenza asimmetrica tra i due padiglioni;
  • malformazioni congenite di una o entrambe le orecchie.

Si può ricorrere a questo intervento, inoltre, per ridurre dolore e fastidio alle orecchie troppo sporgenti provocato da caschi, cuffie, cappelli e via dicendo. 

Otoplastica per bambini e neonati

L’otoplastica può essere eseguita sia ad adulti che a bambini. L'età minima per eseguire l’intervento coincide con il momento in cui cessa lo sviluppo delle orecchie e della cartilagine auricolare, attorno ai 5 anni. 

Costo dell'otoplastica

Non ogni operazione di otoplastica funziona nello stesso modo e mira agli stessi risultati, da ciò si intuisce come i costi di base possano variare. A seconda della tecnica selezionata e dello specialista scelto, l'operazione può costare da poco meno di 1000 euro per interventi base, fino a diverse migliaia di euro per interventi più delicati.

Precedente
Successivo

AmpliNews

Scopri tutte le novità sull'udito e sulle soluzioni audiologiche.
Scopri di più

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro