Cure termali per l’udito: ecco i benefici per le orecchie

Ultimo aggiornamento Feb, 19, 2019

I benefici delle cure termali

La medicina termale è quella branca medica che utilizza a scopo terapeutico i mezzi di cura termali a fini più strettamente preventivi, terapeutici e riabilitativi. Gli agenti curativi idrominerali vanno considerati come delle vere e proprie associazioni medicamentose contenenti diversi principi attivi minerali che, in virtù delle azioni esercitate dalla stessa acqua e da quelle dei vari ioni, producono nell'organismo effetti locali, generali e riflessi.

Cure termali per le orecchie

Come è noto le acque termali adoperate nella terapia del distretto otorinolaringoiatrico sono principalmente quelle solfuree che esplicano un’azione anticatarrale, antisettica, antiflogistica oltre ad una azione antiallergica. Gli adulti e soprattutto i ragazzi presentano in queste affezioni una ostruzione nasale quasi costante con fuoriuscita abbondante di catarro denso, mucoso, sovente colorato ma inodore, bilaterale e senza apprezzabile cefalea. Frequentemente si associano: tosse grassa, note di bronchite e nel caso di uno sviluppo di infezione, una conseguente otite.

Le condizioni patologiche in campo otoiatrico che traggono vantaggi dalla crenoterapia sono: riniti croniche e allergiche, sinusiti, rinofaringiti, laringiti, tracheiti, bronchiti croniche e tutte le altre sindromi rino-bronchiali. Più di frequente riscontro, soprattutto nei bambini, le stenosi catarrali della Tuba di Eustachio, timpanosclerosi, le otoree catarrali e purulente croniche e tutte le sordità aggravate da queste forme. Per quanto riguarda poi in particolare la funzione uditiva nella sua componente trasmissiva, è noto che le affezioni del naso, dei sensi paranasali e della faringe si propagano facilmente all’orecchio medio provocando una diminuzione dell’udito di tipo trasmissivo.

Le insufflazioni endotubariche, che devono essere prescritte e somministrate sotto controllo medico, vengono eseguite mediante semplicissimo cateterismo tubarico, si basano sul dell’humage: l’acido solfidrico viene liberato dal gorgogliamento di aria nell’acqua termale con l’obiettivo di ripristinare la pervietà della tuba ostruita da muco o altro e di ripristinare la pressione nell’orecchio medio, che deve essere in equilibrio con la pressione esterna e quella della faringe. In tal modo la trasmissione delle onde sonore, inizialmente impedita dalla occlusione delle tube stesse, ritorna normale e scompare o quanto meno si attenua sensibilmente la cosiddetta ipoacusia trasmissiva.

L’insufflazione è di solito preceduta dalla inalazione caldo-umida e seguita da aereosol e nebulizzazioni, sempre con acqua termale solfurea, in modo tale da modificare in modo favorevole le condizioni tissutali e umorali degli stati infiammatori o disreattivi acuti, cronici o recidivanti della mucosa rinofaringea, della tuba e dell’orecchio medio.

AmpliNews

Scopri tutte le novità sull'udito e sulle soluzioni audiologiche.
Scopri di più

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro