Vertigini, acufene, orecchie tappate dopo il vaccino per Covid-19

Ultimo aggiornamento Jul, 13, 2021

Disturbi dell'udito e vertigini a seguito del Vaccino anti Covid-19

Disturbi riguardanti l'orecchio e l'udito non sono considerati fra i principali effetti collaterali dei vaccini Covid-19, anzi sono ritenuti molto rari, tuttavia non è impossibile che possano presentarsi.

Il 26 maggio 2021 è stato pubblicato il quinto "Rapporto sulla Sorveglianza dei vaccini Covid-19" da parte dell'AIFA, all'interno del quale gli eventuali effetti collaterali riguardanti le orecchie a seguito del Vaccino anti Covid-19 sono segnalati come "disturbi dell'udito e vertigini". Sono stati segnalati, su un totale di 32.429.611 dosi somministrate al 26 maggio 2021, 2249 effetti collaterali riguardanti orecchio e labirinto relativi alla prima dose (0,01%) e 770 relativi alla seconda dose (0,07%).

Gli effetti collaterali rilevati sono così suddivisi:

  • Comirnaty (Pfizer-BioNTech): 1942
  • Vaxzevria (Astrazeneca): 1089
  • Moderna: 80
  • Jansenn (Johnson&Johnson): 7

Vediamo nello specifico quali sono i disturbi dell'udito interessati.

Vertigini, capogiri e giramenti di testa dopo il vaccino Covid-19

In linea di massima, vertigini, capogiri e giramenti di testa sono considerati un effetto collaterale piuttosto comune in seguito al vaccino anti Covid-19. Tuttavia, molto spesso l'insorgenza di questi eventi in seguito alla somministrazione del vaccino non è direttamente correlata ad essa.

Infatti, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), molte volte le vertigini dopo la vaccinazione COVID-19 possono occasionalmente essere un sintomo di una reazione allergica, ma questo è più comune nei primi 15-30 minuti della vaccinazione. Allo stesso tempo, le vertigini possono anche essere una risposta correlata all'ansia, che spesso si verifica dopo molti vaccini diversi.

Secondo il rapporto sulla sorveglianza dei vaccini Covid-19 sopracitato, in Italia su 32.429.611 dosi somministrate gli episodi di vertigini, capogiri e giramenti di testa direttamente correlati alla somministrazione del vaccino Covid 19 sono stati:

  • Comirnaty (Pfizer-BioNTech): 1633 (2,4 ogni 100.000 dosi)
  • Vaxzevria (Astrazeneca): 938 (4,6 ogni 100.000 dosi)
  • Moderna: 71 (0,8 ogni 100.000 dosi)
  • Jansenn (Johnson&Johnson): 5 (0,33 ogni 100.000 dosi)

Acufene, fischi e ronzii alle orecchie dopo il vaccino Covid-19

Un piccolo ma crescente numero di persone sta segnalando l'acufene dopo aver ricevuto il vaccino anti COVID-19. Tuttavia, negli studi precedenti al rilascio, non è stata fatta menzione dell'insorgenza di ronzio o fischio nelle orecchie o del peggioramento dell'acufene per i vaccini, come si può leggere nelle pubblicazioni, rispettivamente, di Voysey M et al. e del Centers for Disease Control and Prevention.

Guardando i dati dell'AIFA, l'acufene può essere considerato come un effetto collaterale molto raro del vaccino anti COVID-19, infatti in Italia, su 32.426.611 dosi somministrate, gli episodi di acufene, fischio alle orecchie e ronzio alle orecchie riportati e confermati come correlati alla somministrazione del vaccino sono stati:

  • Comirnaty (Pfizer-BioNTech): 80 (0,16 ogni 100.000 dosi)
  • Vaxzevria (Astrazeneca): 47 (0,35 ogni 100.000 dosi)
  • Moderna: 0
  • Jansenn (Johnson&Johnson): 1

Dal Regno Unito i dati sono leggermente diversi, probabilmente anche per il diverso tipo di vaccino utilizzato per la maggior parte della popolazione, ma segnalano che meno di 1 persona su 10.320 nel Regno Unito ha evidenziato acufene. Secondo il rapporto sulla sicurezza del 26 maggio 2021 dell'MHRA, erano state somministrate 38,7 milioni di prime dosi dei vaccini e circa 24,0 milioni di seconde dosi, con un totale di 3.750 segnalazioni di acufene.

Al momento la conclusione è che non ci sono prove sufficienti per suggerire che l'acufene sia causato dal vaccino anti COVID-19. Tuttavia, se continui a manifestare sintomi di acufene dopo la vaccinazione, è importante segnalarli al tuo medico.

Otalgia e dolore alle orecchie dopo il vaccino anti Covid-19

L'otalgia, ovvero il mal d'orecchie, è un effetto collaterale davvero raro a seguito della somministrazione del vaccino per il Covid-19. C'è una maggiore probabilità che possa presentarsi per svariate altre cause non direttamente correlate al vaccino. I dati dell'AIFA segnalano infatti che in Italia i casi di otalgia a seguito del Vaccino per il Covid-19 sono stati:

  • Comirnaty (Pfizer-BioNTech): 45 (0,20 ogni 100.000 dosi)
  • Vaxzevria (Astrazeneca): 14 (0,21 ogni 100.000 dosi)
  • Moderna: 2
  • Jansenn (Johnson&Johnson): 0

C'è una correlazione fra orecchie tappate e vaccino Covid-19?

La sensazione di orecchio tappato può avere numerosissime cause, fra le quali un tappo di cerume, un'otite o la presenza di corpi estranei all'interno dell'orecchio. Questo indica che la sensazione di ovattamento auricolare sia molto comune, tuttavia al momento non è stato segnalato né certificato alcun collegamento diretto con la somministrazione di vaccino per il Covid-19.

Il vaccino anti Covid-19 può provocare un'otite?

Così come segnalato per le orecchie tappate, anche l'otite può avere diverse cause ed è comune che questa patologia dell'orecchio appaia molto più spesso in estate, a causa dell'ingresso di acqua nell'orecchio che può portare all'otite del nuotatore. Tuttavia, al momento nessun collegamento diretto fra otite e vaccino anti Covid-19 è stato certificato e dunque è da escludere.

Test dell'udito online Amplifon

Se ultimamente hai iniziato a notare alcune difficoltà nel sentire bene, prova subito il nostro test dell'udito online gratuito.

Effettua il test
Precedente
Successivo

AmpliNews

Scopri tutte le novità sull'udito e sulle soluzioni audiologiche.
Scopri di più

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro