Rimozione del tappo di cerume: come togliere il cerume facilmente

Scopri come individuare ed eliminare un tappo di cerume: rimedi naturali o prodotti specifici?
Ultimo aggiornamento May, 27, 2019

Che cos'è un tappo di cerume?

La produzione di cerume è un evento naturale che ha come obiettivo la protezione dell’orecchio dalle infezioni o dall’intrusione accidentale di insetti e acqua.

Infatti il cerume ha proprietà protettive, lievemente battericide ed emollienti. Viene normalmente espulso dal condotto uditivo sia spontaneamente, sia attraverso il naturale movimento della mandibola (es. quando si mastica o si sbadiglia). Tuttavia, in alcuni individui, sia per la particolare conformazione del condotto uditivo (piccolo o tortuoso) sia per manovre inappropriate di pulizia, il cerume si può accumulare determinando un vero e proprio “tappo”. 

I sintomi: come riconoscerlo

Il tappo di cerume all’orecchio può occludere completamente il condotto uditivo e può addossarsi alla membrana del timpano determinando alterazione della sensibilità uditiva, sensazione di orecchio chiuso, prurito, acufeni (fischi, sibili ecc.) fino a riduzione della capacità uditiva (ipoacusia) e vertigini. La formazione del tappo di cerume si rileva nel 6% circa della popolazione generale, interessando il 10% dei bambini e oltre il 30% delle persone anziane. La diagnosi viene fatta mediante visualizzazione diretta da parte del medico attraverso l’otoscopio.

I rimedi per togliere un tappo di cerume

In presenza dei sintomi sopra menzionati, vi è indicazione alla rimozione del tappo di cerume che deve essere effettuata dal medico specialista (Otorinolaringoiatra o Audiologo) dopo visita accurata.

Quando il trattamento è indicato, ci sono tre metodi di rimozione del tappo di cerume raccomandati: agenti cerumelitici, lavaggio auricolare e rimozione manuale.

  • Gli agenti cerumelitici sono soluzioni liquide che aiutano a diluire, ammorbidire e sciogliere il cerume. Si tratta in genere di gocce a base di acqua od olio, con associati diversi componenti (es. bicarbonato di sodio, dimetilbenzene, olio di arachidi, olive e mandorle). La maggior parte di questi prodotti sono da banco. Generalmente si utilizzano 4-5 gocce due-tre volte al giorno per sette giorni. In caso di insuccesso, si procede alla rimozione tramite irrigazione o aspirazione. L'uso di cerumelitici è sicuro, ma è controindicato in caso di perforazione della membrana timpanica o se l’orecchio è stato sottoposto a chirurgia.
  • Il lavaggio auricolare o irrigazione è una procedura sicura ed efficace utilizzata per l’estrazione del tappo di cerume. Per il lavaggio auricolare possono essere utilizzati, in ambito clinico, diversi metodi: comunemente, viene impiegata acqua tiepida o una miscela composta da 50% acqua e 50% perossido di idrogeno (la comune acqua ossigenata). La rimozione del tappo di cerume può determinare, soprattutto nelle persone anziane, una leggera sensazione di vertigine che scompare in breve tempo. Il lavaggio auricolare avviene mediante irrigazione del condotto uditivo esterno con acqua tiepida utilizzando un’apposita siringa con cui il medico spruzza l’acqua all’interno dell’orecchio.
  • La rimozione manuale del cerume è il metodo raccomandato dall'American Academy of Otolaryngology-Head and Neck Surgery attraverso l’utilizzo dell’otomicroscopio per una migliore visualizzazione. I vantaggi di questo metodo sono dati dalla riduzione del rischio di infezioni perché il condotto uditivo non è esposto all'acqua.

L’utilizzo dei bastoncini di cotone è uno dei rimedi più popolari, ma anche dannosi, per pulire le orecchie dal tappo di cerume, poiché possono spingere il cerume in profondità o causare una perforazione della membrana timpanica. Un altro “rimedio della nonna” comune sono in “coni di cera” con “effetto caminetto”. Questa procedura è fortemente sconsigliata dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti in quanto inefficace e potenzialmente in grado di provocare lesioni e ustioni.

Tra i rimedi naturali per il tappo di cerume troviamo l’uso di olio di oliva, di mandorle o soluzioni saline sterili, proposti sia singolarmente sia in associazione ad altri componenti. Dopo l’instillazione di questi prodotti, si deve effettuare un “autolavaggio” con apposita pompetta auricolare, ma questa procedura non sempre determina risultati soddisfacenti.  

Per prevenire l’accumulo di cerume in pazienti con episodi ricorrenti superiori a uno all'anno, è consigliato l’uso di spray auricolari che ne rallentano la formazione, da non adoperare però nel caso si abbia una perforazione della membrana timpanica.

AmpliNews

Scopri tutte le novità sull'udito e sulle soluzioni audiologiche.
Scopri di più

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro