Detrarre gli apparecchi acustici nella dichiarazione dei redditi

Ultimo aggiornamento May, 17, 2024

Gli apparecchi acustici sono a tutti gli effetti dei Dispositivi Medici, il cui acquisto può essere portato in detrazione al 19% in dichiarazione dei redditi seguendo pochi e semplici accorgimenti.

Vieni a scoprire gli apparecchi in uno dei nostri centri

Che cosa sono i dispositivi medici

La materia della detrazione dei dispositivi medici è regolata dalla circolare n. 20 del 13/05/2011, che fornisce una definizione molto precisa del termine:

“Sono dispositivi medici i prodotti, le apparecchiature e le strumentazioni che rientrano nella definizione di - - dispositivo medico - contenuta negli articoli 1, comma 2, dei tre decreti legislativi di settore (decreti legislativi n. 507/92 - n. 46/97 - n. 332/00) e che sono dichiarati conformi, con dichiarazione/certificazione di conformità, in base a dette normative ed ai loro allegati e, perciò, vengono marcati "CE" dal fabbricante in base alle direttive europee di settore”.

In altre parole si tratta di apparecchiature, impianti o altri prodotti realizzati con lo scopo di prevenire, attenuare o controllare una malattia o un handicap. È evidente che in questa categoria rientrano un gran numero di ausili terapeutici, motivo per cui non esiste ad oggi un elenco completo e ufficiale di tutti i dispositivi medici detraibili esistenti in commercio, che si possa consultare. 

In base alle indicazioni riportate nella Circolare 19/E del 2021 emanata dall’Agenzia delle Entrate, gli apparecchi acustici sono detraibili, comprese le spese sostenute per l’acquisto delle batterie di alimentazione, purché nella certificazione fiscale (fattura o scontrino fiscale) risulti chiaramente la descrizione del prodotto acquistato e il nominativo della persona che sostiene la spesa.

Perché scegliere Amplifon?

Con Amplifon, scegliete di essere seguiti e assistiti da audiologi qualificati ed esperti che possono aiutarvi a cambiare il modo in cui ascoltate il mondo che vi circonda.

Marcatura CE degli apparecchi acustici

Tutti i dispositivi medici che rientrano nell’elenco rilasciato dal Ministero non necessitano di una verifica da parte dell’acquirente dell’appartenenza degli stessi alla categoria dei dispositivi medici, pertanto è sufficiente conservare la documentazione che attesti la conformità al marchio CE, oltre che la fattura o lo scontrino fiscale. Ciò significa che sul documento di spesa è sufficiente che sia attestata la marcatura CE dell’apparecchio, tramite apposita dicitura o scheda tecnica, oppure mediante il codice AD o PI che attesta la trasmissione al sistema tessera sanitaria della spesa per dispositivi medici.

Gli apparecchi acustici sono detraibili perché sono compresi nell’elenco dei dispositivi medici, pertanto per il loro acquisto è prevista una detrazione IRPEF del 19%, come per tutte le altre spese sanitarie. È chiaramente necessario conservare tutta la documentazione relativa al loro acquisto per usufruire del beneficio fiscale.

Riassumendo e semplificando, per detrarre l’acquisto dell’apparecchio acustico e delle pile necessarie al suo funzionamento dal 730 o dal Modello Redditi è necessario essere in possesso solamente della fattura o dello scontrino su cui siano riportati il codice fiscale dell’acquirente, la descrizione dell’apparecchio acustico e la marcatura CE (sostituibile dal codice AD o PI).

Come sapere se un dispositivo medico è detraibile

Come faccio a sapere se un dispositivo medico è detraibile? Per ottenere la detrazione fiscale, è fondamentale che la documentazione fiscale (scontrino o fattura) includa chiaramente una descrizione dettagliata del prodotto acquistato e l'identità della persona che ha sostenuto la spesa. Semplici annotazioni come "dispositivo medico" potrebbero non essere sufficienti per confermare l'idoneità della detrazione.

Come ottenere la detrazione fiscale

La detrazione fiscale per l'acquisto di apparecchi acustici è prevista dalla legge italiana, ma è necessaria una prescrizione medica per poter usufruire di questa agevolazione. Questo significa che devi consultare un medico specialista, come un otorinolaringoiatra, che valuterà la tua situazione e, se necessario, ti prescriverà gli apparecchi acustici adatti alle tue esigenze uditive. Una volta ottenuta la prescrizione, potrai procedere con l'acquisto degli apparecchi e successivamente richiedere la detrazione fiscale nella tua dichiarazione dei redditi, seguendo le procedure e i limiti stabiliti dalla legge vigente.

Gli apparecchi acustici Amplifon

Quattro famiglie, tante soluzioni. Correre, guardare un film, viaggiare: c'è un apparecchio acustico adatto a ogni stile di vita.

Chi ha diritto all'apparecchio acustico gratuito?

Hanno diritto alla fornitura gratuita degli apparecchi acustici tutti coloro che hanno seguito la procedura per il riconoscimento dell'invalidità civile e ai quali sia stata riconosciuta una percentuale d'invalidità uguale o superiore a 1/3 (34%).

Come ottenere il contributo ASL

Ecco come ottenere il contributo asl per apparecchi acustici:

  1. Effettuare una visita specialistica presso il reparto di Otorinolaringoiatria della ASL per valutare le condizioni uditive e determinare l'idoneità per ricevere il supporto pubblico per l'acquisto degli apparecchi acustici.
  2. Una volta ottenuta l'autorizzazione, è possibile selezionare l'apparecchio acustico più adatto alle proprie esigenze uditive.

Prova il nostro test dell'udito online

Se sospetti di avere un calo uditivo, il nostro test dell'udito online può aiutarti.

Detrazione di un apparecchio acustico pagato a rate

In genere, le detrazioni fiscali per gli apparecchi acustici pagati a rate seguono le stesse linee guida delle detrazioni per gli acquisti pagati in un'unica soluzione. Tuttavia, è importante considerare alcuni fattori:

  • Documentazione: È necessario conservare tutta la documentazione relativa all'acquisto, comprese le ricevute o le fatture che dimostrano i pagamenti effettuati e le rate residue
  • Periodo di detrazione: La detrazione potrebbe essere concessa nel periodo in cui è stato effettuato il primo pagamento o in base alle rate effettivamente pagate durante l'anno fiscale
  • Limiti di detrazione: Verifica se ci sono limiti di detrazione per spese mediche nel tuo paese, e se l'acquisto dell'apparecchio acustico rientra in tali limiti
  • Modalità di pagamento: Assicurati di rispettare le regole fiscali riguardanti le detrazioni per gli acquisti a rate, ad esempio potrebbe essere necessario indicare l'intero importo dell'acquisto nella dichiarazione dei redditi dell'anno in cui è stata effettuata la spesa

Rimborso ASL e detrazione

Alcune persone, come per esempio gli invalidi civili per ipoacusia, possono ottenere un rimborso da parte del Servizio Sanitario Nazionale della spesa sostenuta per l’acquisto di alcuni tipi di apparecchi acustici. In questo caso, se interamente rimborsata, la spesa non può essere detratta. Nel caso in cui la persona, avvalendosi della formula di Riconducibilità, acquista degli apparecchi acustici non previsti dal Nomenclatore aggiungendo la differenza di prezzo tra quanto riconosciuto dal SSN e il costo degli apparecchi riconducibili, quest’ultima può essere portata in detrazione.

Contributo ASL

Il Servizio Sanitario Nazionale riconosce, a favore degli assistiti in possesso dei requisiti previsti dalla legge, un contributo per l’acquisto di un apparecchio acustico. 

Scopri di più
{"steps":[{"stepId":"E114-prequalification-first-notice-hearing-loss","title":"Hai mai avuto difficoltà uditive?","subtitle":"Siamo qui per aiutarti","answers":[{"label":"Sì, vorrei fare un test in negozio","nextStep":"CMB"},{"label":"No, facciamo un test online","nextStep":"CMB"}]}]}
Precedente
Successivo

AmpliNews

Scopri tutte le novità sull'udito e sulle soluzioni audiologiche.
Scopri di più

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro
Store non trovato

Prenota un controllo gratuito presso il centro più vicino a te

Vieni nel centro Amplifon e controlla il tuo udito gratuitamente e senza impegno.