11 aprile 2016
Categoria

AmpliNews

Nuovo, di facile consultazione e di piacevole lettura: diamo il benvenuto ad AmpliNews, il nuovo magazine Amplifon! Qui trovate tanti approfondimenti specialistici sull'udito resi accessibili a tutti e molti consigli su benessere, lifestyle e tempo libero.

 

11 aprile 2016
Categoria
SCOPRI DI PIU'
Indietro

tinnito che cos è e come riconoscerlo

 Tinnito
05 settembre 2016
Categoria Udito e Ipoacusia

Tinnito: che cos’è e come riconoscerlo

Fischi, sibili, fruscii nelle orecchie: riconoscere il tinnito è il primo passo per recuperare il benessere uditivo.

Il termine “tinnito”, latino tinnitus, o acufene, sta ad indicare la sensazione di uno o più suoni percepiti in una o entrambe le orecchie o, più genericamente, all’interno della testa, senza una sorgente sonora esterna che procura questa sensazione. L’acufene si può avvertire sottoforma di ronzio, tintinnio, scroscio, fischio, sibilo o in molte altre sensazioni, oppure può presentarsi come un suono più complesso che varia nel tempo.

Le cause del tinnito

L’insorgenza dell’acufene (o tinnito) può essere improvvisa o graduale. Può comparire improvvisamente in qualsiasi momento della giornata oppure in modo graduale,  avvertito soprattutto nel silenzio come accade spesso di notte. 

L’acufene può rimanere invariato nel tempo oppure si può modificare, per esempio dopo esposizione al rumore. Il volume dell’acufene in realtà rimane quasi sempre stabile, la diversa percezione è determinata dalla presenza o meno di rumore ambientale che va ad interferire con la sensazione del sintomo. Infatti, in un ambiente ricco di suoni (es. traffico cittadino, supermercato ecc.) il tinnito viene percepito a basso volume o, addirittura, sembra scomparire; in ambiente silenzioso (es. di sera a casa) sembra aumentare di volume. 

Sebbene il tinnito sia tendenzialmente udibile solo dalla persona che ne è affetta, a scopi clinici viene suddiviso in soggettivo e obiettivo. Quest’ultimo designa quei pochi casi nei quali il suono viene percepito o è potenzialmente udibile anche da un osservatore esterno.

Generalmente gli acufeni si presentano in persone che hanno disturbi uditivi o vestibolari e aumentano progressivamente con l’età: ciò è in rapporto alla frequente perdita uditiva. Il tinnito può avere come sede d’origine qualsiasi punto delle vie acustiche o vestibolari e la sua persistenza e il conseguente fastidio, può coinvolgere le componenti psicologiche.

Il sintomo del tinnito

Il sintomo può essere associato a qualsiasi tipo o grado di calo uditivo: i deficit uditivi sono la causa determinante degli acufeni nella maggior parte dei casi, seguiti dall’età e dall’esposizione al rumore.

I dati della popolazione interessata da questo sintomo si presentano molto contrastanti, con valori compresi tra il  6 e il 30%; tale variabilità dipende dalla metodica adottata nel rilevamento dei dati, dalla distribuzione dell’età e dalla contemporanea presenza o meno di patologie a carico del sistema uditivo.

Per alcune persone il sintomo è estremamente fastidioso determinando diversi disturbi come difficoltà ad addormentarsi, mancanza di concentrazione, stress e alterazione della qualità di vita.

05 settembre 2016

Test dell'udito online

Metti alla prova il tuo udito! Di seguito ti proponiamo un semplice e veloce test online puramente indicativo. Controllare la qualità dell'udito è un gesto di prevenzione importante per il benessere completo!

FAI IL TEST