Labirintite

Che cos’è la labirintite?

La labirintite è una malattia dell’orecchio spesso dolorosa, che comporta l’infiammazione del labirinto osseo dell’orecchio interno. Questo si compone della chiocciola e dell’organo dell’equilibrio. Pertanto, da un lato la labirintite può avere effetti sulla capacità uditiva, ma dall’altro anche sul senso dell’equilibrio. Tuttavia i sintomi non sono facili da interpretare.

Cause della labirintite

Un’infiammazione dell’orecchio interno può avere cause diverse. Più frequente è la labirintite virale. Essa è per lo più la conseguenza di un’infiammazione dell’orecchio medio o di un’infezione delle vie respiratorie superiori (naso, seni paranasali, gola). Tramite un’infiammazione dell’orecchio medio gli agenti patogeni possono arrivare, ad esempio, nell’orecchio interno e provocarvi un’infiammazione. Allo stesso modo sono possibili infezioni batteriche. Così una meningite batterica può ripercuotersi anche sull’orecchio e causare una malattia dell’orecchio interno. In linea generale la labirintite non è contagiosa, ma le sue possibili cause, come ad esempio infezioni di natura influenzale, sì. Altre possibili cause della labirintite sono allergie, traumi cranici, colesteatomi (tumori nell’orecchio) o il morbo di Menière. Inoltre anche diversi medicamenti vengono considerati come possibili cause di labirintite.  

Sintomi della labirintite

Un segno frequente di labirintite negli adulti sono le vertigini, che spesso sono accompagnate da nausea. Anche i dolori nell’orecchio o una diminuzione della capacità uditiva possono essere sintomi di labirintite. Inoltre sono anche possibili spiacevoli rumori nell’orecchio (acufeni) che si rendono percepibili come scampanellii, ronzii, battiti o fruscii nell’orecchio. Un ulteriore possibile sintomo di labirintite sono movimenti oculari incontrollati. 

Per i non professionisti è difficile riconoscere la labirintite in base ai propri sintomi. Da un lato gli adulti ne sono colpiti notevolmente meno rispetto ai neonati e ai bambini piccoli, da un lato sintomi come mal d’orecchio o vertigini coincidono anche con altre malattie dell’orecchio come l’infiammazione dell’orecchio medio o il morbo di Menière. 

In presenza di sospetta labirintite vi consigliamo di consultare un otorinolaringoiatra. La diminuzione o la cessazione dei sintomi non coincide necessariamente anche con la fine dell’infezione. L’udito e le nostre orecchie sono molto sensibili, pertanto le malattie delle orecchie non trattate possono causare disturbi uditivi a lungo termine. Se un’infiammazione dell’orecchio interno non viene trattata, può continuare a svilupparsi indisturbata e arrecare grandi danni.

Durata della labirintite

Come le cause e i sintomi, anche la durata della labirintite può essere diversa. A seconda della gravità dell’infiammazione dell’orecchio interno e della possibilità di curarla con gli antibiotici o altri medicamenti, essa può diminuire entro pochi giorni o settimane. Benché i sintomi come i dolori all’interno dell’orecchio o le vertigini in parte diminuiscano da sé, se si sospetta una labirintite vi consigliamo in ogni caso di consultare uno specialista. Così sarà possibile assicurare che dei disturbi acuti non si trasformino in cronici. 

Trattamento della labirintite

Per trattare una labirintite, in primo luogo il vostro specialista deve effettuare una visita accurata.

Determinare la labirintite

Questi controllerà prima il condotto uditivo, al fine di constatare se è davvero presente un’infiammazione dell’orecchio interno e se questa è dovuta ad agenti patogeni di natura virale o batterica. Inoltre verificherà anche la vostra capacità uditiva. Per farlo impiegherà test dell’udito completamente indolori o test con diapason, con cui è possibile stabilire in quale misura il vostro orecchio reagisce alle vibrazioni. Poiché una labirintite ha spesso effetti negativi sul senso dell’equilibrio, gli specialisti effettuano spesso anche dei test dell’equilibrio. Questi funzionano in modo semplice e privo di complicazioni: ad esempio, nel test di Romberg si sta in piedi su entrambe le gambe e si chiudono gli occhi. In presenza di vertigini, il medico potrà sospettare possibili malattie, la cui presenza, in base alle circostanze, sarà verificata effettuando altri test. In determinati casi, a integrazione sarà opportuno effettuare anche una tomografia computerizzata (TAC). Un controllo approfondito dei sintomi è molto importante. Gli esami sopra menzionati servono anche a stabilire una labirintite escludendo altre malattie. Anche disturbi nervosi, un ictus o il morbo di Menière possono causare disturbi uditivi e dell’equilibrio e devono essere esclusi. 

Trattamento individuale

Se nel corso dell’esame è stata riscontrata una labirintite, come pazienti riceverete un piano di cura individuale. Nella terapia della labirintite di natura batterica si impiegano antibiotici. Se la labirintite è da ricondursi a un virus, di efficacia comprovata si è dimostrato il trattamento con medicamenti antivirali. Se non è stata riscontrata alcuna infezione, i medici prescriveranno per lo più medicamenti antinfiammatori e, se necessario, anche contro le vertigini e la nausea.

Guarigione

Anche le persone colpite possono fare molto per coadiuvare il trattamento della labirintite. Così dovreste concedervi molta tranquillità, evitare lo stress e dormire abbastanza. Inoltre non dovreste cambiare troppo rapidamente la vostra posizione, in quanto i movimenti bruschi possono caricare ulteriormente l’organo dell’equilibrio sollecitato dall’infiammazione. Molte persone colpite da labirintite percepiscono come spiacevole anche la luce intensa. A tale scopo, portare occhiali da sole indipendentemente dal tempo o attenuare la luce si è rivelato di comprovata efficacia. Per stimolare il processo di guarigione dovreste rinunciare all’alcol, al tabacco e a simili sostanze tossiche. Anche alcuni medicamenti hanno un effetto negativo. Pertanto la cosa migliore è chiedere al proprio medico. Se l’infezione è accompagnata da forte vomito, assumere liquidi a sufficienza è molto importante. Se la nausea o altri sintomi perdurano, dovreste rivolgervi nuovamente a uno specialista.

Test dell'udito

A volte hai difficoltà a capire il tuo interlocutore, ad esempio in ambienti rumorosi come i ristoranti? Il volume della tua TV è più alto di qualche anno fa? Ciò può indicare la presenza di perdita dell'udito. Il test dell'udito Amplifon 360 ti consente di saperlo con certezza.

Prevenzione della labirintite

Per prevenire la labirintite, in caso di infezioni influenzali e raffreddamenti, in particolare in presenza di infiammazione dell’orecchio medio, dovreste fare in modo di decongestionare l’orecchio e di consentire la sua sufficiente ventilazione. Se un bambino soffre spesso di infiammazione dell’orecchio medio, è assolutamente necessario consultare un otorinolaringoiatra. In questo modo sarà possibile escludere o curare eventuali alterazioni della ventilazione congenite. Di grande importanza sono inoltre le vaccinazioni raccomandate per i bambini piccoli. 

Scoprite il vostro profilo uditivo

Controllo dell'udito gratuito

Prenotate ora

Test dell'udito online

Fate il test

Cercate un centro Amplifon vicino a voi

Cercate