Lavaggio auricolare

Di cosa si tratta, come funziona, quali sono i rischi e i costi.

Cos'è il lavaggio auricolare

Il lavaggio auricolare è un procedimento che ha lo scopo di rimuovere residui o eccessi di cerume dal condotto uditivo, ma anche corpi estranei (es. orecchini, insetti, pezzi di giocattoli) che accidentalmente si sono introdotti nel condotto uditivo. È una tecnica indolore che di solito viene eseguita durante la visita dall’otorinolaringoiatra. L'eliminazione del tappo di cerume è utile, inoltre, per prevenire l'instaurarsi di processi infiammatori a carico del condotto uditivo o del timpano.

Quando bisogna effettuare un'irrigazione all'orecchio?

Non sempre è necessario il lavaggio auricolare. Di solito si effettua dopo una otoscopia (visione da parte del medico del condotto uditivo e della membrana del timpano) che individua la presenza di un tappo di cerume o di altre sostanze, che occludono il condotto uditivo provocando uno o più sintomi come:

Cerume: quando diventa un tappo

La presenza di cerume nel condotto uditivo è un fenomeno naturale, ha funzione di protezione nei confronti dell’orecchio stesso. Infatti il cerume serve a mantenere la superficie del condotto uditivo idratata, blocca l'intrusione di corpi estranei e grazie alla sua acidità e alla presenza di alcuni enzimi svolge una blanda azione antibatterica. In condizioni normali, il cerume viene lentamente espulso in modo naturale verso l’esterno.

Per manovre esterne, come l'utilizzo dei bastoncini per la pulizia (cotton fioc) o per particolari condizioni anatomiche della persona (condotto uditivo ristretto), il cerume si può accumulare formando il classico “tappo”, che provoca i sintomi sopra descritti, quali abbassamento dell’udito e fastidiosa sensazione di orecchio chiuso. Il lavaggio auricolare rimuovendo il cerume, risolve il problema.

Materiali estranei: possono ostruire l'orecchio

Il lavaggio auricolare non è solo utile per il tappo di cerume, ma serve anche a eliminare "corpi estranei" che possono entrare più o meno accidentalmente nel condotto uditivo. Nel caso dei bambini, per esempio, può trattarsi di perline, sassolini, piccoli pezzi di giocattoli o palline di carta; negli adulti può succedere che nell’orecchio siano ritrovati parti di bastoncini ovattati, sabbia o, anche, insetti accidentalmente penetrati all’interno dell’orecchio.

Come funziona il lavaggio auricolare?

Il lavaggio auricolare viene effettuato in ambulatorio medico e prevede alcuni passaggi: un esame otoscopico preliminare, l’eventuale utilizzo di gocce emollienti e la vera e propria irrigazione del condotto uditivo esterno, con acqua a temperatura corporea, che serve appunto a eliminare il tappo di cerume o eventuali altre sostanze.

Primo step: esame otoscopico

L’esame otoscopico è la prima procedura da eseguire. Viene effettuato in ambulatorio dal medico specialista in Otorinolaringoiatria o Audiologia e serve a riconoscere l’eventuale presenza di cerume o sostanze di altro genere che occupano parzialmente o completamente il condotto uditivo.

Per la visione del condotto uditivo e della membrana del timpano il medico può usare l'otoscopio a luce diretta con lente di ingrandimento oppure una luce frontale con uno speculum auricolare da inserire nel condotto uditivo.

A volte, per avere maggiore profondità di campo, si utilizza un otomicroscopio. L'otoscopia è fondamentale perché permette di verificare l’entità dell’ostruzione e di scegliere, conseguentemente, il procedimento più adeguato per eliminarla.

Secondo step: utilizzare lo strumento adatto

Una volta riconosciuta la presenza di un tappo di cerume, lo specialista procede alla rimozione tramite irrigazione con acqua sterile o soluzione fisiologica a temperatura corporea. Se il tappo risulta molto resistente, possono essere utilizzate gocce emollienti che lo ammorbidiscono e ne facilitano l’eliminazione.

Per l'irrigazione viene utilizzata un'apposita siringa auricolare (solitamente da 100 ml). Al termine del procedimento si effettua una nuova otoscopia per verificare che tutto il materiale sia stato eliminato. A seconda dell’entità del tappo o dell’elemento che ostruisce il condotto uditivo, il medico può servirsi di altre procedure di rimozione quali l'aspirazione o l'utilizzo di particolari pinze (es. Hartmann). Tra i metodi utilizzati c’è inoltre il curettage, che prevede l’uso di una curetta, ovvero di un bastoncino ricurvo all’estremità che rimuove in modo meccanico il tappo.

Quanto dura la procedura?

Il lavaggio del condotto uditivo può essere ripetuto diverse volte, fino a che il tappo non è fuoriuscito completamente. In ogni caso si tratta di un intervento piuttosto breve, che dura in media 15-20 minuti.
Prenota un test dell'udito gratuito Prenota ora

Potenziali rischi e conseguenze negative

Nonostante il lavaggio auricolare sia una pratica piuttosto semplice e indolore, se non viene eseguita con cautela, data la delicatezza dell’orecchio, può comportare alcuni rischi. Fondamentale infatti è evitare i ristagni di acqua, che possono essere causa di infiammazione e infezione: se per esempio l’acqua resta intrappolata dietro il cerume rimasto, può verificarsi , anche se raramente, un’otite esterna.

Inoltre, il getto dell'acqua deve avere una pressione adeguata a rimuovere il tappo ma non eccessiva, per non creare lesioni al timpano. Se l’acqua utilizzata è troppo fredda, possono anche verificarsi complicanze come vertigini, bradicardia e nausea di breve durata. 

Quando non effettuare un lavaggio auricolare

Il lavaggio auricolare è controindicato in caso di perforazione della membrana del timpano, timpanoplastica (ricostruzione chirurgica della membrana del timpano) e otite in atto.

Lavaggio auricolare: costi e finanziamenti

La pulizia dell’orecchio tramite irrigazione è una seduta che ha generalmente il costo di una visita dall’otorinolaringoiatra.

Copertura assicurativa per il lavaggio auricolare

Alcune assicurazioni sanitarie possono coprire in tutto o in parte il costo del lavaggio auricolare.

I costi del lavaggio auricolare

Il costo per una seduta di pulizia dell’orecchio può variare molto in base al centro in cui viene eseguita e alle procedure utilizzate, ma solitamente ha un valore compreso tra 100 e 200 euro.

Posso effettuare il lavaggio auricolare a casa?

Data la delicatezza dell’organo e i rischi che possono verificarsi se non si esegue con perizia, l’irrigazione dell’orecchio fai da te è sconsigliata.

Kit per il lavaggio auricolare

In commercio sono disponibili diversi kit per il lavaggio delle orecchie, composti da siringhe senza ago o piccole cannucce tramite cui immettere nel dotto uditivo, delicatamente, l’acqua sterile o la soluzione fisiologica a temperatura corporea. Si possono utilizzare anche gli spray ceruminolitici, che hanno lo scopo di sciogliere il cerume e facilitarne la rimozione. 

Rimedi alternativi per l'irrigazione dell'orecchio

Esistono anche metodi naturali e alternativi per la rimozione del cerume, tuttavia essi sono sconsigliati ed è sempre bene rivolgersi a uno specialista.

Si può per esempio provare a eliminarlo con l'utilizzo di spray contenenti una soluzione salina o con l'instillazione di poche gocce di olio di oliva o olio di mandorle dolci intiepiditi, che hanno l’effetto di sciogliere il cerume e favorirne l’eliminazione. Infine, anche masticare o muovere la mandibola può favorire la naturale progressione del cerume verso l'esterno che, una volta arrivato allo sbocco del condotto uditivo, può essere eliminato utilizzando un batuffolo di cotone o dei fazzolettini morbidi di carta.

Altre domande? Vieni a trovarci in un centro Amplifon

Prenota un appuntamento e vieni a trovarci presso uno dei nostri centri Amplifon, i nostri audioprotesisti saranno pronti a rispondere a qualunque tua curiosità sul mondo dell'udito e i metodi migliori prendertene cura attraverso i prodotti Amplifon

Trova il tuo centro

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro