Perdita dell’udito e diabete

In tutto il mondo circa 590 milioni di persone soffrono di disturbi dell’udito. In Svizzera più di 700.000 persone sono colpite da una riduzione della capacità di udire e di comprendere suoni. Dalle indagini mirate a individuare una correlazione tra diabete e ipoacusia è risultato che la perdita dell’udito colpisce i diabetici con una percentuale pari al doppio rispetto a quella rilevata per le persone che non soffrono di diabete. 

Mentre la perdita dell’udito ha un’incidenza del 20% circa tra chi non soffre di diabete, il dato per i malati supera nettamente il 40%, con riguardo a entrambi i tipi.

In che modo il diabete influisce sulla capacità uditiva?

Se il paziente affetto da diabete manifesta improvvisamente una particolare sensibilità al rumore, medici e parenti devono prestare particolare attenzione, perché la «malattia dello zucchero» compromette la coclea. Questa struttura spiraliforme che si trova nell’orecchio interno, detta anche chiocciola, trasforma le onde sonore in arrivo in impulsi nervosi ed è pertanto essenziale per una buona qualità dell’udito. In presenza del diabete questa parte dell’orecchio viene danneggiata – ne conseguono ipoacusia, elevata sensibilità al rumore e una guarigione più lenta dai traumi acustici. 

Diagnosi tempestiva dei problemi d’udito

Fino ad oggi la relazione tra diabete e perdita dell’udito viene spesso ignorata. Per evitare patologie connesse o persino incidenti, è essenziale in entrambi i casi una diagnosi precoce. Il mancato trattamento, infatti, comporta, nel caso del diabete, il rischio di cadute a causa di un instabile livello di glicemia nel sangue, mentre l’ipoacusia può determinare gravi incidenti o anche l’isolamento sociale.

Spetta pertanto al medico illustrare al paziente con una delle due patologie la correlazione tra diabete e perdita dell’udito. I diabetici dovrebbero sottoporsi a un test professionale dell’udito una volta l’anno, mentre a coloro che soffrono di problemi d’udito è consigliato un attento controllo dei valori di glicemia.

Particolarità nel trattamento dei diabetici ipoudenti

Se viene diagnosticata una perdita dell’udito a una persona affetta da diabete, due sono gli aspetti da considerare nella scelta del corretto apparecchio acustico: 
1. i diabetici ipoudenti presentano un’elevata sensibilità al rumore, in particolare a frequenze elevate, pertanto è necessaria una regolazione conformemente accurata dell’apparecchio acustico;
2. le persone con diabete sono spesso soggette a infezioni cutanee, per cui (se il tipo di ipoacusia lo consente) sono da privilegiarsi apparecchi retroauricolari sottili e/o materiale antiallergico per gli auricolari.