11 aprile 2016
Categoria

AmpliNews

Nuovo, di facile consultazione e di piacevole lettura: diamo il benvenuto ad AmpliNews, il nuovo magazine Amplifon! Qui trovate tanti approfondimenti specialistici sull'udito resi accessibili a tutti e molti consigli su benessere, lifestyle e tempo libero.

 

11 aprile 2016
Categoria
SCOPRI DI PIU'
Indietro

Che cos´è la perdita dell´udito?

 cos e perdita udito
11 febbraio 2015
Categoria Udito e Ipoacusia

Che cos'è la perdita dell'udito?

Tante informazioni sulla ridotta capacità di percezione dei suoni.

Può capitare in diversi momenti della vita e non sempre è facile accettare che stia avvenendo proprio a se stessi o una persona cara: stiamo parlando della perdita dell'udito, ovvero della minore capacità di percepire suoni di diversa natura. Sebbene più frequente dal cinquantesimo anno di età in poi, si manifesta anche in soggetti più giovani, provocando reazioni di imbarazzo e incredulità. Certamente non è facile metabolizzare questa nuova situazione: tuttavia è importante sapere dell’esistenza di rimedi efficaci, capaci di fornire un supporto per affrontare la necessità in modo concreto.

Quali sono i sintomi caratteristici della perdita dell'udito?

A mettere in allarme è la ridotta capacità di percezione per alcuni suoni, inizialmente in ambienti affollati come cinema, teatri o centri commerciali; a questi episodi si può affiancare l’esigenza di farsi ripetere varie volte una frase, specie al telefono o quando non si ha l’interlocutore di fronte.

Le cause della minore sensibilità uditiva

  1. Patologie a carico dell’orecchio esterno e medio: si passa dal “banale” tappo di cerume a danni delle strutture dell’orecchio medio come conseguenza di traumi o infezioni.
  2. Patologie a carico del’orecchio interno: abuso di farmaci, alcool e fumo, diabete, otiti, otosclerosi, malattie infettive
  3. Età: si può verificare nei soggetti che si apprestano ad entrare nella terza età;
  4. Rumore: più frequente nei soggetti che, per ragioni professionali o connesse allo stile di vita, sono esposti, in modo prolungato, alla cosiddetta “sovraesposizione sonora”.

Nel primo caso rileveremo una perdita uditiva conduttiva, ovvero a carico dell’orecchio esterno e medio; negli altri casi avremo una perdita uditiva neurosensoriale, conseguente al danneggiamento di alcuni componenti dell’orecchio interno.

Cosa può comportare una perdita dell’udito non adeguatamente trattata?

La ridotta sensibilità uditiva, quando non tempestivamente riconosciuta, comporta alcune conseguenze. Affidarsi con fiducia ad uno specialista è il modo più indicato per agire in modo puntale: il primo passaggio per accertare che si tratti di una perdita dell’udito è il controllo uditivo. Scegliere volontariamente di non intervenire o sottovalutare i segnali può portare ad un aggravamento della situazione di partenza, compromettendo la capacità individuale di percepire i suoni esterni e quindi le facoltà comunicative.

Le soluzioni per superare il disagio connesso alla perdita dell’udito

Nel caso in cui il test rilevi una diminuita sensibilità uditiva è il professionista a suggerire la misura più adeguata di intervento, caso per caso: si tratta nella maggior parte dei casi del ricorso ad un apparecchio acustico su misura.

11 febbraio 2015

Test dell'udito online

Metti alla prova il tuo udito! Di seguito ti proponiamo un semplice e veloce test online puramente indicativo. Controllare la qualità dell'udito è un gesto di prevenzione importante per il benessere completo!

FAI IL TEST