Cos'è un audiogramma?

Rappresentazione grafica di un test dell'udito

Definizione di audiogramma e spiegazione su come interpretarlo

L'audiogramma è un grafico che fornisce una descrizione dettagliata della capacità uditiva a diverse frequenze. Un audiogramma può essere definito come un'immagine del livello di udito o della capacità uditiva delle orecchie.

Che cos'è un'audiogramma?

L'audiogramma è la rappresentazione grafica della nostra capacità uditiva ottenuta con un test che consiste in un esame per via aerea e in un esame per via ossea. La visita viene effettuata da un audiometrista, ovvero l'operatore sanitario che si occupa di prevenire, valutare e riabilitare le patologie del sistema uditivo. 

Audiogramma Tonale

L'esame audiometrico tonale consiste nel ricercare la soglia uditiva per i toni puri a diverse tonalità e intensità. Il paziente viene sottoposto a suoni di frequenza acuta o grave e deve rispondere se percepisce gli stimoli uditivi. In base alla velocità e alla precisione di risposta, viene elaborato un audiogramma

Audiogramma Vocale

Nell'audiogramma vocale, invece, il paziente deve riconoscere parole e frasi registrate o pronunciate dall'audiometrista a diversi livelli di intensità. In questo modo, si ha la possibilità di stabilire la cosiddetta soglia di percezione (ovvero la soglia alla quale il paziente percepisce esattamente il 50% delle parole). 

Come viene creato un audiogramma?

L'audiogramma viene creato durante il test attraverso un audiometro, lo strumento utilizzato per valutare la capacità uditiva del paziente. I toni vengono riprodotti in cuffia e l'intensità viene progressivamente adattata sulla base delle risposte del paziente.

 

Esame per via ossea

L'esame per via ossea consiste nell'inviare al paziente dei toni puri attraverso un vibratore posto sulla mastoide, l'osso che si trova dietro il padiglione auricolare e collegato all'audiometro. 

Esame per via aerea

L'audiometrista mediante l'audiometro invia al paziente  dei suoni puri, separati per ciascun orecchio, attraverso delle cuffie. Al paziente viene trasmesso un suono alla volta, partendo da un volume nullo e alzandolo progressivamente fino a che il suono non venga percepito dal paziente. 

Unità di misura: frequenza e decibel

La frequenza rappresenta il numero di vibrazioni al secondo di un'onda sonora e la sua unità di misura è l'hertz (Hz): più alto è questo numero, più alta è la frequenza del tono. 

I decibel, invece, permettono di misurare il livello sonoro. I decibel non sono un valore fisso, come ad esempio i metri, ma dipendono dal contesto in cui vengono misurati e dalla distanza dalla sorgente sonora. Ad esempio, una conversazione normale misura 60 dB, una concerto rock 120 dB, un jet 140 dB. 

Trova il centro più vicino a te

Come si legge un audiogramma?

L'audiogramma è composto da due assi: sull'asse verticale si legge l'intensità dei toni, misurata in decibel (dB), mentre sull'asse orizzontale  si legge la frequenza del tono che, invece, viene misurata in hertz (Hz). Al termine dell'esame, saranno rappresentate nel grafico due curve colorate che identificano i valori di soglia dell’orecchio destro (in rosso) e dell’orecchio sinistro (in blu).

Come è strutturato un audiogramma?

L'audiogramma rappresenta in modalità grafica il nostro udito e si ottiene con un test che consiste in un esame per via aerea e in un esame per via ossea. La visita viene effettuata da un audiometrista, ovvero l'operatore sanitario che si occupa di prevenire, valutare e riabilitare le patologie del sistema uditivo. 

L'audiogramma è legato all'età?

L'audiogramma non è influenzato dall'età anagrafica del paziente. Per effettuare questo tipo di test su bambini, però, possono venire utilizzati dei metodi "semplificati" rispetto a quando l'audiogramma viene effettuato su un adulto.

Valori normali di un audiogramma

L'audiogramma è la rappresentazione grafica della soglia uditiva di ognuno, ovvero la misurazione di quanto si è in grado di percepire un suono. Una soglia normale è considerata quella compresa tra 0 e 25 dB

Rilevare problemi di udito leggendo l'audiogramma

L'audiogramma serve a misurare la nostra capacità uditiva. Per questo motivo, è di grande aiuto nell'individuzione delle malattie dell'orecchio. Vediamo come. 

Presbiacusia

La presbiacusia è la riduzione della capacità uditiva dovuta all'invecchiamento. Solitamente, l'esame audiometrico di questi pazienti è caratterizzato da un innalzamento della soglia uditiva alle alte frequenze. Questo aspetto viene messo in evidenza dall'esame audiometrico tonale

Ipoacusia mista

L'ipoacusia mista è una combinazione di ipoacusia trasmissiva e ipoacusia neurosensoriale. Ciò significa che ad aver subito danni sono sia l'orecchio esterno che quello interno. Nel test audiometrico, essa si manifesta con un abbassamento sia della via aerea sia della via ossea

Ipoacusia neurosensoriale

L'ipoacusia neurosensoriale si manifesta a causa di problemi all'orecchio interno o al nervo acustico, che trasmette il suono al cervello. Nei pazienti affetti da questa patologia, l'audiogramma restituisce un grafico in cui la soglia uditiva sia per via aerea che per via ossea sono coincidenti. 

Ipoacusia trasmissiva

L'ipoacusia trasmissiva si verifica quando viene meno la capacità di trasmettere un suono dall’orecchio esterno e medio fino all’orecchio interno è ridotta o persa. L'ipoacusia trasmissiva si accompagna a un senso di ovattamento, dove i rumori sono attutiti e si fatica a percepire alcuni suoni. Nel test audiometrico, essa si manifesta con un abbassamento dei valori di soglia per via aerea.

Dove effettuare un'audiometria?

L'audiogramma è un esame molto importante per la prevenzione delle patologie legate all'udito e, per questo motivo, dovrebbe essere fatto in un centro Amplifon specializzato con dei professionisti del settore. 

Perdita dell'udito rilevata - cosa fare?

Dopo aver effettuato l'esame ed aver analizzato i risultati, i tecnici Amplifon guideranno il cliente verso la soluzione migliore per ciascuno dei problemi di udito individuati.

Posso fare un audiogramma online?

Esistono vari siti che permettono di effettuare un audiogramma online ma è soltanto indicativo, poco sensibile e non sostituisce la visita di un professionista

Posso fare un audiogramma con un applicazione?

Ci sono anche delle applicazioni per fare l'audiogramma direttamente dal proprio smartphone ma, anche in questo caso, possono soltanto fornire un'indicazione genericanon sostituiscono la visita di un professionista
Altre domande? Vieni a trovarci in un centro Amplifon

Prenota un appuntamento e vieni a trovarci presso uno dei nostri centri Amplifon, i nostri audioprotesisti saranno pronti a rispondere a qualunque tua curiosità sul mondo dell'udito e a mostrarti la nostra gamma di apparecchi acustici Amplifon.

Prenota un appuntamento

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro