Tipi di orecchie

Orecchie a sventola, a punta, grandi, piccole, morbide o dure

Conoscere i tipi di orecchie e come la forma influisce su carattere e salute

L'orecchio esterno è costituito dal padiglione auricolare, dal condotto uditivo esterno e dallo strato esterno della membrana timpanica. Il padiglione auricolare ha una forma a imbuto determinata dalla presenza, nel suo contesto, di cartilagine flessibile ed elastica che è assente nella parte inferiore denominata lobulo o lobo. Il padiglione auricolare può assumere un'ampia variabilità di forme e dimensioni che caratterizzano ogni individuo, spesso ereditate dai nostri genitori o familiari.

Cosa sapere sui diversi tipi di orecchie

Come le impronte digitali, le orecchie sono uniche. La forma e la posizione dei padiglioni auricolari, infatti, caratterizzano ogni individuo e lo rendono unico rispetto agli altri.  Su questo argomento sono state svolte numerose ricerche negli anni e, ad oggi, sono state individuate diverse forme quali: ovale, triangolare, rotondo e quadrato. In alcuni casi una di queste forme è predominante in una o più razze della popolazione mondiale. Inoltre, per alterazioni anatomiche presenti alla nascita o a causa di traumi e/o infezioni, il padiglione può essere poco sviluppato (microtia), sporgente (a pipistrello o ventola), con padiglione accessorio, asimmetrico (un padiglione grande e uno piccolo), con il lobo staccato, a cavolfiore

Come si eredita la forma delle orecchie?

Nella maggior parte dei casi, i vari tipi di orecchie alla nascita dipendono dal patrimonio genetico ricevuto dai genitori. In particolare, l'attaccatura e la forma del padiglione sono ereditarie ma, l'utilizzo di farmaci o infezioni in gravidanza possono determinare un'alterazione della forma o delle sue dimensioni.

Curiosità storiche sulla forma delle orecchie

Lo studio delle forme del padiglione auricolare ha origini nei secoli passati; basti pensare che nel medioevo, durante la persecuzione delle streghe, alcuni tipi di orecchio erano considerati quelli posseduti dalle streghe. In anni più recenti, alcuni ricercatori hanno addirittura provato a trovare una connessione tra una determinata forma dell'orecchio e la propensione alla criminalità. In ogni caso  la forma, le dimensioni e le caratteristiche del padiglione auricolare possono essere utili per identificare una persona.

La forma delle nostre orecchie ci influenza?

Secondo alcuni, la forma dell'orecchio potrebbe influenzare il modo in cui ascoltiamo e, addirittura, anche il nostro carattere. Nei prossimi paragrafi andremo ad affrontare nello specifico proprio questo argomento.

Impatto sulla salute del nostro udito

Non ci sono degli studi che riscontrano un collegamento esplicito tra la forma dell'orecchio e il modo in cui ascoltiamo. Tuttavia, il nostro modo di sentire è influenzato dall'orecchio esterno cioè la parte visibile dell'apparato uditivo. 

Impatto sul carattere

Riguardo la correlazione tra forma dell'orecchio e carattere/personalità dell'individuo non ci sono studi scientifici che attestano ciò; tuttavia, è stato riscontrato che le diverse tipologie di padiglione auricolare possono essere associate ad alcuni disturbi e malformazioni dello sviluppo, come, ad esempio, difetti nella muscolatura e nella morfologia della mascella. L'alterazione dei lobi si riscontra anche in alcune patologie presenti alla nascita (es. sindrome di Goldenhar). 
Trova il centro più vicino a te Trova il tuo centro

I vari tipi di orecchie

Vediamo ora quali sono le forme  più comuni del padiglione auricolare.  

Orecchie comuni

Non possiamo dire con esattezza se ci siano delle tipologie di orecchie che possano essere considerate "normali". Tuttavia, le orecchie definite "a ventola o a pipistrello"  ovvero con il padiglione auricolare che protrude in avanti, anche se non determinano alcuna problematica, sono da considerare la deformità estetica più comune del padiglione auricolare. 

 

Orecchie a ventola

Le orecchie sporgenti, comunemente definite "a ventola" sono un problema estetico che affligge molte persone. Il problema consiste in una sporgenza eccessiva delle orecchie sproporzionata rispetto alla fisionomia del volto. E' più comune riscontrarle tra membri della stessa famiglia infatti vengono ereditate tramite un gene autosomico dominante con espressività variabile. E' importante ricordare che le orecchie a ventola sono da considerare esclusivamente un difetto estetico: l'averle non altera le capacità uditive di una persona

Orecchie e lobi

Il padiglione auricolare, per patologia genetica, può non avere il lobo (detto anche lobulo) che risulta attaccato in modo indipendente alla cute della testa, oppure può avere un lobo in più (lobo accessorio). Tuttavia, in entrambi i casi, non si determina alcuna patologia uditiva, ma è rilevante solo l'aspetto estetico. Il lobo può anche essere bifido (diviso in due) sia per caratteristiche ereditarie sia per esempio, per "strappo" da orecchino.

Per scoprire l'apparecchio acustico che meglio si adatta a questo tipo di orecchio, recati nel centro Amplifon più vicino. 

Orecchie grandi: macrotia

Un orecchio viene definito grande quando il padiglione auricolare  - che ha di solito delle dimensioni verticali comprese tra i 5.5 cm e i 6.5 cm - supera questo valore. Questo eccezionale sviluppo del padiglione auricolare viene definito "macrotia". Per scoprire l'apparecchio acustico che meglio si adatta a questo tipo di orecchio, recati nel centro Amplifon più vicino. 

Orecchie piccole: microtia

Un orecchio viene definito piccolo quando  il padiglione auricolare ha dimensioni minori di 5.5 cm. Questo difetto congenito del padiglione auricolare viene definito "microtia". 

Orecchie a punta

Un'altra tipologia di orecchie è quella che si definisce "a punta". La loro caratteristica è proprio quella di avere il padiglione auricolare leggermente appuntito. Si tratta di una caratteristica prettamente estetica e che, quindi, non compromette la capacità uditiva dell'individuo che lo possiede. 

Orecchie piegate

Le orecchie piegate sono una tipologia frequente soprattutto nei neonati: in questi casi, il padiglione auricolare è leggermente piegato verso l'interno. Tuttavia, non c'è da preoccuparsi: le orecchie assumeranno le normali caratteristiche con la crescita e con lo sviluppo della porzione cartilaginea del padiglione auricolare.

Orecchie dure e morbide

Con orecchie morbide o dure s'intende la consistenza del padiglione auricolare che può essere più o meno elastica. Una cartilagine morbida è più frequente nei neonati poichè non ancora del tutto sviluppata. Un orecchio duro, invece, è spesso quello posseduto dai pugili o da atleti che praticano sport da contatto. I continui traumi tendono a produrre un otoematoma con ispessimento della cartilagine del padiglione, dando forma al cosiddetto "orecchio a cavolfiore".

Orecchie belle e brutte?

In generale, non esistono orecchie belle o brutte e che ogni giudizio è totalmente soggettivo. La cosa più importante è che si senta bene e che si possa vivere la propria quotidianità in totale serenità. 

Soluzioni acustiche personalizzate Amplifon

Amplifon ha una vasta gamma di prodotti per soluzioni acustiche personalizzate e, per questo, adatte ad ogni tipo di orecchio. Sono modelli di ultima generazione che combinano tecnologia, innovazione e comodità: ampli - mini, ampli - connect, ampli - energy e amply - easy sono le famiglie dei nostri prodotti. Per saperne di più, prenota un appuntamento nel centro Amplifon più vicino a te.

Sei alla ricerca di una soluzione acustica personalizzata?

Sei alla ricerca di una soluzione acustica personalizzata, come un apparecchio acustico o una protezione dell'udito? Richiedi una consulenza gratuita nella filiale più vicina a te e scopri la vasta gamma di soluzioni acustiche Amplifon.

Trova il tuo centro

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro