Conseguenze dell'ipoacusia non trattata

Conseguenze fisiche, psicologiche e sociali della perdita dell'udito

L'ipoacusia ha conseguenze che possono essere di varia natura: fisiche, psicologiche e sociali. Per questo è necessario agire tempestivamente per cercare di valutare e risolvere il problema. Per una prima analisi della propria capacità uditiva, è possibile eseguire un test dell'udito online per poi successivamente effettuare un esame audiometrico più specifico in uno dei centri Amplifon con i nostri specialisti. 

Che effetti può generare la perdita di udito?

La perdita dell'udito può avere diverse conseguenze che possono essere così riassunte: 

  • fisiologiche: la riduzione della stimolazione del sistema uditivo causata dalla sordità, aumenta il rischio di aggravamento della perdita uditiva
  • psicologiche: la sordità è riconosciuta come una delle cause di alterazioni della sfera cognitiva e rischio di depressione
  • sociali: la tendenza a isolarsi o sentirsi esclusi da una conversazione a causa della riduzione della capacità uditiva, è una situazione che la persona sorda vive di frequente. L’aumento del rischio di cadute a causa della sordità favorisce ulteriormente la tendenza a non uscire e isolarsi sempre di più. Proprio per questo è necessario trattare tempestivamente la perdita dell'udito.

Cosa si intende per ipoacusia non trattata?

Per ipoacusia non trattata s'intende la perdita dell'udito che non viene curata. L'ipoacusia, che può interessare uno o entrambe le orecchie, evolve in maniera progressiva portando fino all'incapacità di sentire i suoni della vita di ogni giorno. Per questo motivo, non trattarla o sottovalutarla vuol dire condizionare la qualità della propria vita in modo negativo.

L’utilizzo degli apparecchi acustici, che vengono personalizzati dai nostri specialisti sulla base del tipo e del grado di perdita uditiva, è sicuramente la soluzione migliore per contrastare il calo dell'udito e per poter vivere al meglio la propria vita sociale e familiare.

Conseguenze dell'ipoacusia legata all'età

L'ipoacusia che interessa la persona anziana, detta anchepresbiacusia, può essere considerata una conseguenza fisiologica dovuta all'avanzare dell'età; tuttavia, se non trattata, può avere nella persona che ne soffre gravi conseguenze come demenza, aggressività e depressione dovute all'isolamento uditivo.

Conseguenze della perdita di udito nei bambini

La sordità può colpire anche i bambini, con gravi effetti sulla loro crescita se non prontamente identificata e trattata. La sordità in età infantile determina gravi problemi nello sviluppo del linguaggio, nel rendimento scolastico, nella socializzazione, nell'apprendimento e nelle capacità di inserimento nel mondo del lavoro. Inoltre, si possono associare, fenomeni psicologici quali senso di inferiorità, insicurezza e scarsa autostima.

Conseguenze fisiche

La perdita dell'udito può avere anche delle conseguenze a livello fisico con aumento del rischio di demenza, irritabilità, rischio di cadute, disturbi del linguaggio, cefalea e sensazione di instabilità.

Demenza

Diversi studi hanno dimostrato che le persone affette da ipoacusia - da moderata a grave - abbiano una probabilità fino a cinque volte maggiore di sviluppare demenza rispetto a persone di pari età che ci sentono bene. Il rischio aumenta con l'aumentare dell'età e della gravità della perdita uditiva.

Quale sia il collegamento tra ipoacusia e demenza non è ancora del tutto chiaro, ma alcune ricerche hanno dimostrato come la sordità acceleri l'invecchiamento del cervello portando addirittura alla riduzione di materia grigia: sforzarsi di capire suoni e voci genera un forte stress nel cervello e impoverisce le aree legate al linguaggio e alla memoria operativa (memoria di lavoro) che sono le stesse coinvolte nella malattia di Alzheimer

Disturbo del linguaggio

Il bambino sordo se non prontamente protesizzato avrà notevoli difficoltà nell'apprendimento del linguaggio e delle capacità di comunicazione. La sordità che si sviluppa in età adulta potrà impedire l'apprendimento di nuove lingue con impoverimento del linguaggio per difficoltà nell'acquisizione di nuovi vocaboli o termini. 

Mal di testa

Studi recenti hanno riscontrato una diretta correlazione tra ipoacusia e cefalea. Il notevole dispendio energetico a livello cerebrale presente nella persona sorda, dovuto all'eccessivo sforzo uditivo nel gestire per esempio una conversazione tra amici, familiari, un incontro di lavoro o  nell'ascolto della televisione può essere causa di cefalea.   

Stanchezza

Ipoacusia e stanchezza sono collegati poiché non sentire bene implica uno sforzo maggiore e continuo per capire i suoni, le voci, prestare attenzione a ciò che ci circonda. Ciò provoca stanchezza e impoverimento delle risorse cerebrali che possono contribuire a sviluppare o accelerare deficit cognitivi. 

Vertigini

L'orecchio è suddiviso in una parte deputata all'udito e un'altra al mantenimento dell'equilibrio. Per questo motivo, anche se l'ipoacusia non influisce direttamente sull'equilibrio, la presenza di sordità può essere causa di sensazione di instabilità fino allo sviluppo di vere e proprie vertigini. La perdita uditiva e i problemi d'equilibrio si possono manifestare anche simultaneamente, come nel caso della malattia di Menière e per questo un tempestivo intervento è di fondamentale importanza.
Trova il centro più vicino a te

Conseguenze psicologiche

La perdita dell'udito può avere anche delle conseguenze psicologiche come stress, ansia, aggressività e depressione.

Stress

C'è una correlazione anche tra problemi di udito e stress: chi soffre di ipoacusia dovrà sfrozarsi di più per capire voci e suoni che lo circondano e ciò genera un forte stress nel cervello che, quindi, si ripercuote su tutta la persona. 

Ansia

L'ipoacusia può essere una grande fonte di ansia causata dalla difficoltà a sentire bene le voci, i suoni ad esempio nel traffico cittadino, al supermercato, in chiesa, alle stazioni ferroviarie. In generale, non riuscire più a vivere bene la propria quotidianità provoca un grande stato di ansia. 

Depressione

La depressione può essere una conseguenza della perdita dell'udito data da isolamento sociale e solitudine.

Conseguenze sociali: Problemi nella vita quotidiana

La perdita dell'udito ha anche conseguenze sociali come: qualità della vita più bassa, problemi nel comunicare con gli altri, limitata indipendenza, nascita di conflitti familiari e sociali dovuti alla scarsa comprensione, problemi a scuola nei più piccoli e al lavoro nelle persone adulte. 

Qualità della vita più bassa

Il non riuscire a sentire bene con conseguente difficoltà nella vita di tutti i giorni è causa di insoddisfazione, con qualità della vita più bassa rispetto a chi non ha problemi di udito.

Problemi di comunicazione

L'ipoacusia determina problemi di comunicazione. La difficoltà a comprendere e sostenere un dialogo, soprattutto in ambienti rumorosi, favorisce la riduzione dei rapporti sociali con tendenza all'isolamento e rischio di sviluppo di deficit cognitivi.

Conflitti

Perdere l'udito può significare anche un aumento dei conflitti sociali provocati dalla difficoltà di comunicazione come, per esempio, quando si parla al telefono con criticità nel comprendere ciò che viene detto. La persona con ipoacusia tende anche ad alzare il volume della televisione o della radio, a parlare ad alta voce, a utilizzare la suoneria del telefono a volume alto; circostanze che possono infastidire i propri familiari o i vicini di casa.

Indipendenza limitata

L'ipoacusia è anche causa di una indipendenza limitata in chi ne soffre, in quanto a volte implica la necessita di essere aiutati anche nelle operazione più semplici della vita di tutti i giorni, soprattutto quando si parla di ipoacusia nelle persone anziane, o presbiacusia.

Come riconoscere e trattare la perdita dell'udito

Se si rilevano dei problemi all'udito che impediscono il regolare svolgimento delle attività quotidiane, è bene recarsi tempestivamente in un centro acustico Amplifon per effettuare un test dell'udito gratuito, così da determinare il proprio grado di ipoacusia e intervenire il prima possibile per risolvere il problema. 

Testa il tuo udito in un Centro Amplifon

Prenota un appuntamento e vieni a trovarci presso uno dei nostri centri Amplifon, i nostri audioprotesisti saranno pronti a rispondere a qualunque tua curiosità sul mondo dell'udito e a mostrarti la nostra gamma di apparecchi acustici Amplifon.

Prenota un appuntamento

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro