Mastoidite

Cos'è la mastoidite?

La mastoidite è un'infiammazione acuta del processo mastoideo dell'osso temporale, che si trova dietro l'orecchio ed è spesso causata da un'otite media acuta non trattata o trattata in maniera insufficiente. 

La maggior parte delle infezioni mastoidi sono causate da batteri pneumococcici, che si diffondono nell'aria con la tosse e gli starnuti. Il processo mastoideo dell'osso temporale viene infiammato dai batteri. La mastoidite deve essere trattata rapidamente, altrimenti può portare a gravi complicazioni. Fra i principali segnali di possibile mastoidite vi è un'otite media che dura 2-3 settimane e non accenna ad attenuarsi.

Come si sviluppa una mastoidite?

La mastoidite è causata da un'infezione a diffusione lenta nell'orecchio medio chiamata otite media. Tuttavia, chiari segni di mastoidite di solito si sviluppano solo dopo tre settimane se l'otite media è stata trattata male o non è stata trattata affatto. In questo caso, l'infezione può continuare a diffondersi senza ostacoli. Quindi c'è il rischio che si formino ascessi incapsulati non solo nel processo mastoideo, ma anche in vari altri luoghi. L'infiammazione può anche migrare all'interno del cranio e causare complicazioni potenzialmente molto rischiose per la salute.

I sintomi della mastoidite

I sintomi della mastoidite includono:

  • mal d'orecchio: dolore all'orecchio molto forte e spesso ricorrente dopo un miglioramento iniziale;
  • perdita dell'udito: può verificarsi una ipoacusia trasmissiva, per la quale le persone colpite percepiscono tutti i rumori in maniera più attenuata;
  • sensibilità alla pressione o gonfiore dietro l'orecchio: la cosiddetta mastoide spesso si gonfia in caso di mastoidite;
  • sensazione generale di spossatezza: le persone colpite avvertono un cattivo stato di salute generale;
  • fluidi nell'orecchio: a volte è possibile vi sia la presenza di secrezioni che fuoriescano dall'orecchio;
  • febbre: la temperatura si alza spesso o si presenta una febbre di lunga durata.

La mastoidite può, tuttavia, svilupparsi anche senza i sintomi tipici, ad esempio senza febbre e senza dolore. In questo caso, si parla di mastoidite cronica o latente.

Diagnosi della presenza di mastoidite

E' bene rivolgersi a un medico ai primi sintomi di mastoidite, come dolore all'orecchio e secrezione dallo stesso. Esaminando il paziente, lo specialista può rilevare arrossamento e dolore sopra o dietro l'orecchio. Viene utilizzato un otoscopio per esaminare il timpano e il canale uditivo interno. Un gonfiore del timpano viene rilevato, tra le altre cose, da un leggero riflesso che può essere visto sul timpano di un orecchio sano. Se il sospetto di mastoidite è confermato, segue un ulteriore trattamento in ospedale. Un esame emocromocitometrico o una radiografia possono fornire ulteriori chiarimenti e conferme.

L'operazione chirurgica: Mastoidectomia

Una mastoidectomia è un'operazione in cui il processo mastoideo dell'osso temporale viene rimosso dal chirurgo in anestesia. Viene praticata un'incisione dietro il padiglione auricolare e il processo mastoideo viene esposto e aperto. Il materiale osseo infetto viene accuratamente rimosso con un trapano e il pus viene drenato.

Mastoidite cronica

La mastoidite cronica è spesso poco percettibile. Sono infatti spesso presenti solo sintomi minori e aspecifici come perdita di appetito, mal di testa, stanchezza o dolore addominale. La mastoidite cronica può verificarsi a seguito di otite media a lungo termine.

Cura e rimedi casalinghi per mastoidite

La mastoidite è una malattia grave che può essere prevenuta con rimedi casalinghi, ma non certo curata. All'inizio, infatti, i rimedi casalinghi possono aiutare con il mal d'orecchio, ma se il dolore non migliora o addirittura peggiora, è necessario consultare un medico. 

Come altre infezioni batteriche, la mastoidite viene generalmente trattata con antibiotici. Vengono utilizzati diversi antibiotici a seconda del patogeno responsabile. Se la mastoidite è molto grave o se non c'è miglioramento anche dopo pochi giorni di trattamento, è necessaria una mastoidectomia per rimuovere il gonfiore e l'infiammazione e prevenire ulteriori complicazioni.

Possibili complicazioni

Nella mastoidite, gli ascessi possono verificarsi come conseguenza nei muscoli laterali del collo, nell'arco zigomatico e, raramente, all'interno del cranio. Di conseguenza, sono possibili ascessi di pus incapsulati sulle meningi (ascesso epidurale) e sotto le meningi (ascesso subdurale) o infiammazioni estese delle meningi (meningite). 

Il trattamento con interventi e farmaci di solito guarisce i focolai di pus sulle meningi. Tuttavia, focolai di pus sotto le meningi e la meningite possono essere pericolosi per la vita in quanto il pus può muoversi e pizzicare o pizzicare varie strutture nel cervello. 

Altre complicazioni che si verificano raramente sono paralisi e intorpidimento del nervo facciale, infiammazione dell'orecchio interno (labirintite) o avvelenamento del sangue (sepsi) se i batteri entrano anche nel flusso sanguigno.

Vieni a scoprire come possiamo aiutarti in un nostro store Prenota ora

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro