Nistagmo vestibolare

Occhio e orecchio in relazione

Il nistagmo è un movimento involontario degli occhi costituito da uno spostamento lento dei bulbi oculari in un senso e da un movimento rapido in senso opposto.

Cos’è il nistagmo e quali sono le cause?

 I movimenti oculari possono essere costituiti da oscillazioni sinusoidali (nistagmo pendolare) o, più comunemente, da un’alternanza di fasi lente orizzontali e correzioni rapide (nistagmo a scosse). La fase lenta porta l'occhio lontano dalla direzione preferita dallo sguardo e la fase rapida di correzione porta l'occhio indietro verso l'obiettivo visivo.

Le classificazioni moderne del nistagmo sono basate sulla conoscenza attuale della neurofisiologia dei movimenti dell'occhio e dei disturbi dei tre meccanismi che normalmente mantengono lo sguardo fisso: fissazione, riflesso vestibulo-oculare e meccanismo di controllo del capo. 

Tra le cause note di nistagmo possiamo elencarne alcune:

  • Eredità
  • Albinismo 
  • Disturbi dell’occhio come cataratta o strabismo 
  • Malattie come la malattia di Meniere, labirintite, sclerosi multipla o ictus. 
  • Lesioni del sistema nervoso (cervelletto e tronco encefalico) 
  • Uso di alcuni farmaci, come il litio o farmaci anticonvulsivi
  • Uso di alcool o droga
  • Problemi dell’orecchio interno (sistema vestibolare).

Il nistagmo vestibolare

Il sistema vestibolare è intimamente collegato al sistema oculomotorio e uno squilibrio degli input che giungono ai centri vestibolari può generare nistagmo. Il nistagmo vestibolare può essere suddiviso in:

  • nistagmo vestibolare periferico --> causato da un disturbo del labirinto o del nervo vestibolare, si manifesta con vertigine, acufeni e ipoacusia. Il movimento oculare è sempre nella stessa direzione con fase rapida diretta verso il lato sano. Le cause più comuni includono vestiboliti, neuroniti, lesioni ischemiche, traumi e tossicità da farmaci.
  • nistagmo vestibolare centrale --> causato da una lesione delle connessioni vestibolari centrali. I sintomi sono generalmente meno accentuati e di maggiore durata rispetto alla forma periferica. I movimenti vestibolo-oculari sono frequentemente alterati e possono essere bidirezionali in questo caso sono sempre indicati accertamenti neuroradiologici.

Il nistagmo da solo non fornisce informazioni specifiche sul tipo di malattia o di disfunzione e, normalmente, deve essere completato da ulteriori indagini.

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro