Filtri per apparecchi acustici

Cosè un filtro per apparecchi acustici?

I filtri sono dei componenti degli apparecchi acustici e servono a proteggerli dagli agenti esterni come il cerume, il grasso della pelle, la polvere e la sporcizia. Sono particolarmente importanti perché evitano che dei detriti vadano ad intasare l’interno dell’apparecchio. Per assolvere a questa funzione, ne esistono di diverse tipologie. I filtri tendono ad accumulare detriti nel corso del tempo impedendo il corretto funzionamento dell’apparecchio, e quando ciò accade bisogna sostituirli.

Sei in cerca di filtri per apparecchi acustici? Trova un centro per l'udito

Tutti gli apparecchi acustici hanno un filtro?

I filtri servono a proteggere tutto ciò che sta all’interno degli apparecchi acustici dagli agenti esterni. Questo tipo di filtri è presente in tutti gli apparecchi acustici e soprattutto in quelli high-tech che hanno dell’elettronica all’interno dell’orecchio e che può essere intaccata ad esempio dal cerume presente nel condotto uditivo. Pertanto, possiamo dire che la maggior parte degli apparecchi acustici presenti sul mercato dispone di questi componenti protettivi.

Tipologie di filtri per apparecchi acustici

Le tipologie di filtri per apparecchi acustici presenti sul mercato sono diverse e possono cambiare a seconda del tipo di dispositivo. Vediamo le principali tipologie che è possibile trovare.

Filtri anticerume per apparecchi acustici

I filtri anticerume per apparecchi acustici sono delle retine poste davanti all’altoparlante. Si trovano su tutti gli apparecchi acustici e soprattutto in quelli più tecnologici. Il loro compito è quello di proteggere il ricevitore dell'apparecchio acustico in modo che non venga ostruito dal cerume.

Filtri per apparecchi acustici RIC

Gli apparecchi acustici RIC (Receiver in Canal) sono degli apparecchi retroauricolari che utilizzano i filtri anticerume. Questi dispositivi hanno l’altoparlante posizionato nel condotto uditivo esterno e quindi a contatto con il cerume. Pertanto, il ricevitore deve essere protetto in maniera adeguata proprio dal filtro anticerume. 

Filtri per apparecchi acustici endoauricolari

Gli apparecchi acustici endoauricolari ITE sono degli apparecchi che si posizionano totalmente all’interno dell’orecchio. Sono quindi a contatto con il cerume e hanno bisogno dei filtri anticerume, che sono posizionati all'uscita del ricevitore acustico. 

Filtri per il microfono dell'apparecchio acustico

Questo tipo di filtro viene utilizzato negli apparecchi acustici BTE (Behind the Ear), un dispositivo retroauricolare dove l’altoparlante non è a contatto con il cerume. Il filtro è progettato per proteggere i microfoni da umidità, polvere e altri agenti esterni. 

Filtri acustici (silenziatori)

I filtri acustici sono studiati per adattarsi al suono in base alla perdita dell'udito della persona che utilizza l’apparecchio acustico. Questi filtri servono anche come protezione del dispositivo da corpi estranei che possono sporcarlo e precluderne il buon funzionamento. 

A cosa servono i filtri per apparecchi acustici?

I filtri per apparecchi acustici sono dei componenti fondamentali per proteggerli dagli agenti esterni. In particolare, il filtro anticerume protegge l’apparecchio acustico dal cerume presente all’interno del condotto, ma anche dal grasso della pelle che si trova sia nel condotto uditivo che dietro all’orecchio, dalla polvere e da altre sporcizie presenti nell’ambiente. La presenza di questi filtri serve ad evitare che dei detriti vadano ad intasare e a danneggiare l’intero apparecchio acustico, precludendo così il buon funzionamento del dispositivo. 

Quale filtro è adatto per i miei apparecchi acustici?

Come abbiamo visto in precedenza, non tutti i tipi di apparecchi acustici richiedono gli stessi filtri. Ogni dispositivo, infatti, utilizza uno specifico filtro che ha delle caratteristiche ben precise, sia a livello di dimensioni che di funzioni. Amplifon, ad esempio, offre apparecchi acustici retroauricolari BTE, apparecchi acustici RIC e apparecchi acustici endoauricolari ITE. La prima tipologia utilizza dei filtri che proteggono il microfono dagli agenti esterni, mentre le altre due tipologie adottano dei filtri anticerume. 

Rivolgiti ai nostri specialisti dell'udito

Vuoi sapere quale sia il filtro corretto per il tuo apparecchio acustico? Vieni a trovarci in un centro Amplifon: i nostri audioprotesisti saranno felici di accoglierti e consigliarti il dispositivo giusto.

Prenota un appuntamento

Importanza della pulizia dei filtri

Mantenere puliti i filtri degli apparecchi acustici è fondamentale non solo per una questione igienica, ma anche funzionale. Il cerume e gli altri agenti esterni, infatti, devono essere rimossi, per evitare che i filtri si ostruiscano compromettendo il buon funzionamento dell’apparecchio acustico. Inoltre, se si puliscono regolarmente, i filtri durano più a lungo e si mantengono sempre efficienti. 

Come pulire il filtro degli apparecchi acustici?

La pulizia del filtro degli apparecchi acustici è un’operazione molto semplice e veloce da effettuare, ma allo stesso tempo anche un intervento importante perché impedisce al cerume di ostruire l’apparecchio. Per la pulizia del filtro occorre utilizzare degli strumenti appositi, come quelli che si trovano nella linea Ampliclear di Amplifon. Di questa linea fanno parte spray, salviette detergenti e pastiglie deumidificanti, che servono a mantenere gli apparecchi acustici sempre puliti e a salvaguardarne il funzionamento. 

Come cambiare un filtro per apparecchi acustici?

Anche se il filtro per apparecchi acustici viene pulito regolarmente, per evitare malfunzionamenti e danni all'apparecchio, ad un certo punto deve essere sostituito. La persona che indossa l’apparecchio può cambiare in autonomia il filtro prestando solo attenzione a non danneggiare l’apparecchio acustico. Basta utilizzare l’apposito strumento che viene fornito al momento dell’acquisto del dispositivo per togliere il filtro vecchio e poi inserire quello nuovo.

Ogni quanto bisogna cambiare il filtro?

Non è possibile dare una risposta certa a questa domanda, perché dipende da quanto tempo impiega il filtro a riempirsi. Questo può variare da persona a persona: ogni orecchio infatti è diverso dall’altro per molteplici fattori, come il tipo di ph della pelle e la quantità di cerume prodotta. Per prevenire eventuali disagi, è consigliabile cambiare il filtro almeno una volta al mese. In caso di dubbi su quando sostituire il filtro, è possibile rivolgersi agli specialisti Amplifon che possono fornire tutto l’aiuto necessario per avere un apparecchio acustico sempre ben funzionante.  

Sostituzione o pulizia?

Come abbiamo visto, la pulizia del filtro serve ad impedire che gli agenti esterni vadano a finire all’interno dell’apparecchio acustico e a mantenere il filtro efficiente. Tuttavia, dopo un certo periodo è necessario sostituire il filtro. Inoltre, bisogna tenere presente che nella maggior parte dei casi se l’apparecchio non funziona è proprio a causa del filtro intasato. Per impedire che questo accada, è opportuno cambiare il filtro periodicamente: così, si può continuare a godere dei benefici del proprio apparecchio acustico senza problemi. 
Per saperne di più sui filtri degli apparecchi acustici

Vuoi sapere di più sui filtri del tuo apparecchio acustico? Visita un centro Amplifon vicino a te. 

Trova un centro

Scopri il tuo profilo uditivo

Prenota un controllo dell'udito gratuito

Prenota subito

Fai un test dell'udito online

Fai il test

Cerca un centro Amplifon vicino a te

Cerca il centro