11 aprile 2016
Categoria

AmpliNews

Nuovo, di facile consultazione e di piacevole lettura: diamo il benvenuto ad AmpliNews, il nuovo magazine Amplifon! Qui trovate tanti approfondimenti specialistici sull'udito resi accessibili a tutti e molti consigli su benessere, lifestyle e tempo libero.

 

11 aprile 2016
Categoria
SCOPRI DI PIU'
Indietro

Orecchie che fischiano è acufene o solo un detto

 Orecchie che fischiano acufene o solo un detto
01 luglio 2016
Categoria Udito e Ipoacusia

Orecchie che fischiano: è acufene o solo un detto?

Quando le orecchie fischiano si tratta di acufene e le soluzioni esistono.

Tecnicamente parlando si tratta di acufene. Volgarmente sono le orecchie che fischiano. Più precisamente fischi, fruscii, sibili e ronzii sono le varie sfaccettature con cui l’acufene può fare la sua comparsa. Spesso il sintomo è strettamente legato all’occorrenza e destinato a scomparire nell’arco di qualche minuto. A tutti più o meno una volta nella vita è capitato di avvertire la sensazione di orecchie che fischiano dopo aver frequentato un locale notturno e di averne notato la totale scomparsa il mattino seguente. Può accadere però che l’acufene si protragga più a lungo. È allora opportuno rivolgersi ad un medico per effettuare maggiori accertamenti. 

Quando le orecchie fischiano e perché

Può capitare che le orecchie fischino per qualche minuto o che il sintomo si prolunghi nel tempo. Ciò non influisce sull’origine dell’acufene, che può dipendere da molteplici fattori. Tra le più comuni cause alla base del sintomo vi sono l’esposizione frequente a rumori intensi al lavoro o nel tempo libero, un accumulo di cerume all’interno dell’orecchio, l’assunzione di farmaci definiti “ototossici”, sinusiti, allergie ed infezioni virali o batteriche a carico dell’orecchio quali otiti e labirintiti. Talvolta la componente psicologica svolge un ruolo determinante nel favorire la comparsa dell’acufene: stress fisici ed emotivi, quali una fatica fisica e/o mentale eccessiva possono sfociare nella sensazione di orecchie che fischiano. 

Rimedi per orecchie che fischiano

Spesso l’adozione di alcuni piccoli accorgimenti può favorire la scomparsa dell’acufene. L’assunzione di alimenti ricchi di melatonina quali olio di oliva, pomodori, noci e vino migliora la qualità del sonno, alleviando i sintomi dell’insonnia generati dalle orecchie che fischiano. Anche gli alimenti ricchi di zinco come pesce, legumi, cioccolato fondente, ostriche e semi di zucca si sono rivelati in grado di ridurre l’acufene. La medicina ayurvedica suggerisce, invece, di bere due volte al giorno un tè a base di camomilla, cannella e consolida maggiore. 
In questa fase di cambiamento, è opportuno ricorrere ad alcuni dispositivi di arricchimento sonoro che riducano la percezione del sintomo, donando una piacevole sensazione di benessere. A tal proposito, Amplifon propone la palla sonora, la squadra sonora ed il cuscino sonoro che, emettendo suoni scelti direttamente dall’utente, consentono al cervello di dimenticare le orecchie che fischiano. 

01 luglio 2016

Test dell'udito online

Metti alla prova il tuo udito! Di seguito ti proponiamo un semplice e veloce test online puramente indicativo. Controllare la qualità dell'udito è un gesto di prevenzione importante per il benessere completo!

FAI IL TEST