11 aprile 2016
Categoria

AmpliNews

Nuovo, di facile consultazione e di piacevole lettura: diamo il benvenuto ad AmpliNews, il nuovo magazine Amplifon! Qui trovate tanti approfondimenti specialistici sull'udito resi accessibili a tutti e molti consigli su benessere, lifestyle e tempo libero.

 

11 aprile 2016
Categoria
SCOPRI DI PIU'
Indietro

L impatto sociale della sordità

 Impatto sociale sordità
09 novembre 2016
Categoria Udito e Ipoacusia

L'impatto sociale della sordità

Sentire bene vuol dire vivere e condividere pienamente ogni momento della propria vita sociale, in famiglia e con gli amici.

La capacità di comunicare e di socializzare delle persone è strettamente dipendente dall’abilità uditiva. Ne deriva che una diminuzione dell’udito, detta anche ipoacusia o sordità, determina delle difficoltà nella vita di tutti i giorni.
La sordità che si presenta durante l’età evolutiva, ha conseguenze profondamente negative sullo sviluppo del bambino che si verificano unicamente per la scarsezza di informazioni che giungono al bambino sordo, piuttosto che per una reale “alterazione” di ordine psicologico. Nell’adulto, la sordità impedisce lo sviluppo delle potenzialità in tutti i campi (sociale, economico, di relazione, ecc.) e di conseguenza è incompatibile anche con l’idea di una vita serena, potendo portare la persona alla solitudine e all’isolamento e determina, inoltre, pesanti conseguenze sul comportamento.
Secondo stime della Organizzazione Mondiale della Sanità, il 7% circa della popolazione mondiale ha una riduzione della capacità uditiva ne risulta, quindi, come una grande fetta della popolazione mondiale possa avere conseguenze sociali ed economiche pesanti a causa della ridotta capacità uditiva

Gli studi sull’impatto sociale della sordità

Sono stati numerosi i lavori scientifici che hanno cercato di valutare e quantificare l’impatto sociale della sordità. Nel corso di queste ricerche si è indagato lo stato di salute in generale, lo stato emotivo-emozionale, il grado di autosufficienza, l’autostima, l’ansia e le eventuali compromissioni delle normali attività quotidiane causate dal deficit uditivo. 

Da quanto emerso la persona ipoacusica può andare incontro a: 

  • compromissione della capacità comunicativa nell’ambito sociale e familiare
  • limitazione della propria autonomia e delle possibilità di autorealizzazione
  • comportamenti quotidiani che riguardano il rischio di autoisolamento fino ad arrivare – nei casi estremi - a un vero e proprio disagio psicologico.

Quali rimedi?

Lo strumento primario della riabilitazione per chi soffre di calo uditivo è legato essenzialmente all’applicazione di un apparecchio acustico: le nuove soluzioni acustiche totalmente digitali danno la possibilità di essere regolate “su misura” rispetto alla perdita uditiva e personalizzate sulla base dello stile di vita e delle esigenze della persona che li dovrà utilizzare. 

Il soggetto coinvolto dimostrerà una ripresa, continuità e attivazione delle relazioni sociali con riduzione delle situazioni di dipendenza e diminuzione dell’impatto del deficit sull’equilibrio psico-fisico. 

nov 17th 2016

Test dell'udito online

Metti alla prova il tuo udito! Di seguito ti proponiamo un semplice e veloce test online puramente indicativo. Controllare la qualità dell'udito è un gesto di prevenzione importante per il benessere completo!

FAI IL TEST