11 aprile 2016
Categoria

AmpliNews

Nuovo, di facile consultazione e di piacevole lettura: diamo il benvenuto ad AmpliNews, il nuovo magazine Amplifon! Qui trovate tanti approfondimenti specialistici sull'udito resi accessibili a tutti e molti consigli su benessere, lifestyle e tempo libero.

 

11 aprile 2016
Categoria
SCOPRI DI PIU'
Indietro

Ipoacusia trasmissiva: conoscere l’udito e le cause della riduzione

 ipoacusia trasmissiva conoscere l udito
02 settembre 2015
Categoria Udito e Ipoacusia

Ipoacusia trasmissiva: conoscere l’udito e le cause della riduzione

Cos'è l'ipoacusia trasmissiva: capire le cause di una ridotta funzionalità uditiva a carico dell'orecchio esterno e medio.

Se mettiamo un batuffolo di cotone nelle orecchie sperimentiamo la sensazione di percepire i suoni in modo ovattato, meno preciso e debole. Questa condizione è simile a quella causata dalla cosiddetta ipoacusia trasmissiva. Con questo termine viene indicata la diminuzione della capacità uditiva (ipoacusia) dovuta essenzialmente a problemi che toccano l'orecchio esterno e medio, deputati alla trasmissione meccanica del suono verso l'orecchio interno, dove viene poi trasformato nell'impulso elettrico che arriva al cervello.

Alla scoperta delle cause dell’ipoacusia trasmissiva

  1. Cerume. Si tratta di una secrezione naturale che costituisce una difesa dell'orecchio da intrusioni esterne, ma può capitare che un suo eccesso produca un "tappo" che interferisce con la funzionalità dell'udito. Spesso questo può avvenire per un’errata igiene dell’orecchio causata dai cotton fioc. Una volta rimosso, il problema scompare. Mai fare da soli, ma ricorrere sempre al medico.
  2. Infezioni. Sono tra le origini più comuni dei disturbi all'orecchio esterno e medio, che possono provocare però in alcuni casi ipoacusie abbastanza significative. Sono curabili con farmaci. Le infezioni che interessano l'orecchio medio, se diventano croniche, rischiano però di avere un impatto duraturo sulla funzionalità dell’udito.
  3. Traumi. Anche un trauma alla membrana timpanica (il primo organo, procedendo dall'esterno, dell'orecchio medio) può provocare un’ipoacusia trasmissiva.
  4. Otosclerosi. Si tratta del progressivo irrigidimento della staffa, uno dei tre ossicini dell'orecchio medio (gli altri sono l'incudine e il martello). La staffa è l'organo di collegamento con la coclea, che costituisce la parte uditiva dell'orecchio interno. Quando il danno si presenta sia alla staffa sia alla coclea, si parla di ipoacusia mista. L'otosclerosi può essere affrontata con un intervento chirurgico e, ove non sia possibile, con l'utilizzo di protesi acustiche.

Gli apparecchi acustici

Solo dopo opportuni controlli, tra cui l'esame audiometrico è possibile stabilire se il disturbo avvertito è dovuto a ipoacusia trasmissiva e se il deficit va affrontato con l’ausilio di apparecchi acustici. Ogni caso va valutato con riferimento alle condizioni specifiche di ogni persona, in modo da ricorrere alla soluzione acustica più appropriata.

02 settembre 2015

Test dell'udito online

Metti alla prova il tuo udito! Di seguito ti proponiamo un semplice e veloce test online puramente indicativo. Controllare la qualità dell'udito è un gesto di prevenzione importante per il benessere completo!

FAI IL TEST