11 aprile 2016
Categoria

AmpliNews

Nuovo, di facile consultazione e di piacevole lettura: diamo il benvenuto ad AmpliNews, il nuovo magazine Amplifon! Qui trovate tanti approfondimenti specialistici sull'udito resi accessibili a tutti e molti consigli su benessere, lifestyle e tempo libero.

 

11 aprile 2016
Categoria
SCOPRI DI PIU'
Indietro

5 cose che forse non sai sull’ apparecchio acustico

 5 cose che non sai apparecchio acustico
11 febbraio 2015
Categoria Udito e Ipoacusia

5 cose che forse non sai sull’ apparecchio acustico

Curiosità sulle diverse tecnologie applicate alla progettazione degli apparecchi acustici

Semplici da utilizzare, quasi invisibili e sempre su misura: ecco i punti di forza riscontrabili in ciascun apparecchio acustico di ultima generazione. Eppure, oltre a fornire adeguata risposta per ciascun esigenza uditiva, questi dispositivi riservano sorprese anche su un altro fronte. Basta infatti concentrare l’attenzione sugli aspetti tecnologici, direttamente connessi con la loro progettazione e ideazione, per aprire un varco su un universo poco conosciuto, ma non meno interessante. Ad esempio: sapevate che esistono apparecchi acustici praticamente invisibili? Avete voglia di saperne di più? 

5 curiosità sugli apparecchi acustici

  1. Un aiuto dal wireless
    La tecnologia senza fili, declinata in varie modalità, è stata recepita e inglobata nei moderni apparecchi acustici per centrare un obiettivo: connetterli alle fonti sonore esterne, nel modo più semplice possibile. Un esempio? Per sentire bene la serie TV preferita o la telecronaca della squadra del cuore scende il campo il bluetooth, una delle tecnologie wireless impiegate dagli apparecchi acustici che si possono trovare da Amplifon. Consente infatti di ricevere, direttamente nel dispositivo individuale, segnali audio in alta definizione diffusi dalla televisione, ma anche da stereo, computer o telefono cellulare.
  2. Parola d’ordine discrezione
    Tecnologia vuol dire anche ricerca cromatica. Proprio per rispondere alla diffusa esigenza di ridurre l’impatto visivo dell'apparecchio acustico, alcuni modelli tra cui i retroauricolari sono disponibili in molti colori, adattandosi a quello della pelle e dei capelli.
  3. Dai cornetti acustici metallici al “design soft”
    La scarsa sensibilità uditiva ha una lunga storia. Le prime soluzioni inventate dall’uomo erano realizzate in legno o ferro; talvolta sono state impiegate perfino corna di animali nel tentativo di amplificare i suoni circostanti! Oggi i materiali adottati sono altamente tecnologici e certificati.
  4. Per un ascolto… chiaro e pulito
    Mantenere in efficienza un dispositivo acustico, senza comprometterne la tecnologia, è una priorità per chi lo indossa. Per questo gli specialisti Amplifon hanno messo a punto la linea Ampliclear con prodotti per la pulizia e per l’asciugatura, da usare sia nei modelli endoauricolari che retroauricolari.
  5. Non si scherza sulla personalizzazione!
    Il British Standard Institution, uno dei principali enti certificatori a livello internazionale, ha assegnato ad Amplifon la certificazione di qualità “per l’adattamento e la personalizzazione delle soluzioni acustiche”.
11 febbraio 2015

Test dell'udito online

Metti alla prova il tuo udito! Di seguito ti proponiamo un semplice e veloce test online puramente indicativo. Controllare la qualità dell'udito è un gesto di prevenzione importante per il benessere completo!

FAI IL TEST